Una violinista belga tra i 70 candidati al concorso Queen Elisabeth

Una violinista belga tra i 70 candidati al concorso Queen Elisabeth
Una violinista belga tra i 70 candidati al concorso Queen Elisabeth
-

PAuline van der Rest, all’età di 19 anni, rappresenterà il Belgio al Concorso Musicale Regina Elisabetta 2024. È tra i 70 candidati selezionati per questa ventesima edizione dedicata al violino. L’evento si terrà da lunedì 6 maggio al 12 giugno a Flagey e al Palais des Beaux-Arts di Bruxelles.

I 70 candidati sono stati selezionati tra 290 violinisti di età compresa tra i 18 e i 31 anni. Diversi candidati hanno dovuto rinunciare, ora sono 63. Per candidarsi, ogni musicista doveva registrare quattro opere in video: una sonata per violino solo di Bach, un Capriccio di Paganini, il primo movimento di una sonata di Mozart, Beethoven o Schubert e un’opera a tua scelta. La selezione è stata effettuata a porte chiuse da una giuria internazionale, presieduta da Gilles Ledure.

I candidati selezionati sosterranno la prima prova pubblica, che si svolgerà dal 6 all’11 maggio. Nel corso di questa prova verranno eseguite le opere o frammenti di opere che la giuria avrà scelto tra le opere preparate: la Sonata n. 3 in re minore di Eugène Ysaÿe, tre Capricci di Niccolò Paganini e un brano che il candidato avrà scelto tra i seguenti: Trois Romances op. 22 di Clara Schumann; Concertante improvvisata di George Enescu; ovvero Driadi e Pan, estratto da Miti op. 30 di Karol Szymanowski.

La semifinale si svolgerà dal 13 al 18 maggio. Ciascuno dei 24 semifinalisti eseguirà un recital con accompagnamento di pianoforte e, l’altro giorno, un concerto di Mozart con l’Orchestra da Camera Reale della Vallonia, diretta da Vahan Mardirossian. I recital saranno composti da opere a vostra scelta e da una nuova opera obbligatoria, scritta appositamente per questa sessione: “The Sun and Her Flowers” ​​di Charlotte Bray.

Per quanto riguarda la finale, si svolgerà dal 27 maggio al 1 giugno. I dodici finalisti eseguiranno ciascuno un concerto a loro scelta e una nuova opera composta da Thierry Escaich. Riceveranno quest’opera il giorno in cui saranno alloggiati presso la Cappella Musicale. Avranno quindi una settimana, né più né meno, per studiarlo, senza aiuti esterni. Il pezzo d’obbligo sarà eseguito con l’Orchestra Nazionale Belga, sotto la direzione di Antony Hermus.

Fondata nel 1937, la Queen Elisabeth Competition mette ogni anno sotto i riflettori una disciplina diversa. L’anno scorso, durante l’edizione dedicata al canto, il baritono sudcoreano Taehan Kim vinse il primo premio (con 25.000 euro) per la sua interpretazione.

-

PREV Il portale video Dublino-New York è stato chiuso per comportamento “inappropriato”.
NEXT Posto per i lettori | Umanità, amore e gioventù