FOTO Charlotte Casiraghi con tutti gli uomini della sua vita al Gran Premio di Monaco: Dimitri, Raphaël, Balthazar, Alexander…

-

A Monaco, questa domenica 26 maggio 2024, lo spettacolo non sarà solo in circuito. Gli stand del Gran Premio che si svolge nel principato hanno la particolarità di attirare numerose celebrità, spesso provenienti dal vicino Festival di Cannes. Ma è soprattutto l’evento di fama mondiale che permette alla famiglia Grimaldi di mostrarsi nella sua luce migliore. Charlotte non fa eccezione, che sembra aver preso come regola quella di apparire solo con gli uomini che contano nella sua vita.

FOTO Charlotte Casiraghi con tutti gli uomini della sua vita al Gran Premio di Monaco: Dimitri, Raphaël, Balthazar, Alexander…


Vedi tutte le 29 foto

Il resto dopo l’annuncio

Charlotte Casiraghi si presenta questo fine settimana sugli spalti del Gran Premio di Monaco? La risposta è già sì! Era presente ieri all’evento con la sua famiglia, in particolare con il figlio Raphaël… E mentre i piloti, i cui sublimi compagni saranno senza dubbio sugli spalti, si preparano a partire per le strade del più famoso circuito cittadino di del Campionato del Mondo di Formula 1, le domande sono numerose. E quest’anno si presentano in modo ancora più acutoci sono stati grandi cambiamenti nella vita della principessa negli ultimi mesi

L’anno scorso, alla stessa ora, un sole radioso bagnava il principato per accogliere l’80a edizione del Gran Premio di Monaco. Con gli occhi nascosti dietro gli occhiali da sole, Charlotte Casiraghi e suo marito, il produttore Dimitri Rassam, hanno fatto un’apparizione straordinaria per le strade della città prima che le auto partissero. Se Balthazaril figlio avuto insieme nel 2018, era assente, il rumore infernale delle macchine probabilmente non era molto compatibile con la sua giovane età, Raffaello11 anni e figlio di Gad Elmaleh, era presente al loro fianco, mostrandosi molto complice con il cugino Sacha, figlio di Andrea.

Charlotte Casiraghi frequenta il Gran Premio fin da quando era bambina

Questa bella foto di famiglia, purtroppo, ha poche possibilità di essere scattata anche quest’anno. Oppure mancherà sicuramente qualcuno… All’inizio dell’anno, abbiamo appreso che Charlotte e Dimitri avevano deciso di porre fine alla loro relazione poco meno di cinque anni dopo il loro fastoso matrimonio…

Ma Charlotte, sublime come sempre in questi ultimi giorni a Cannes, è la figlia del paese. Non ha aspettato di avere una relazione per presentarsi al Gran Premio di Monaco. Logicamente, gli sport motoristici in genere affascinano più gli uomini che le donne, era spesso accompagnata da gentiluomini che appariva lì.

E questo fin dalla più tenera età. Le prime foto della giovane durante questo grande evento risalgono al 23 maggio 1993. Sul circuito, Ayrton Senna, di cui si è appena celebrato il trentesimo anniversario della morte, che ancora perseguita alcuni corridori, schiaccia la concorrenza. In tribuna, Andrea, Pierre e Charlotte sono con la mamma Caroline, sotto lo sguardo premuroso del nonno, il patriarca della famiglia, il Principe Ranieri. La bambina, vestita con un abito rosso a quadretti con un fiocco coordinato tra i capelli, porta una bambola tra le braccia. Orecchie protette da un enorme elmo, sembra spaventata dallo spettacolo che si svolge davanti ai suoi occhi. Ranieri, sulle cui ginocchia siede, la rassicura. Dobbiamo credere che questa prima esperienza non l’avrà traumatizzata poiché Charlotte sarà successivamente una presenza fissa al raduno automobilistico di Monaco.

Scorrendo le foto nel corso degli anni, ci rendiamo conto che le persone che più spesso accompagnano la giovane quando si reca a Monaco sono… i suoi fratelli, Pierre e Andréa. Molto spesso, la principessa appare al loro fianco, leggermente nascosta dietro le vetrate dei palchi che i membri della famiglia occupano ogni anno. Dalla morte di Rainier, suo nonno, nel 2005, vediamo spesso anche Charlotte con suo zio Albert, il nuovo sovrano, che recentemente ha interpretato il ruolo dei giardinieri…

Ma a Monaco, un posto dove la gente va per vedere ed essere vista, anche la figlia di Caroline ha voluto condividere lo spettacolo alcuni degli uomini della sua vita. Se era senza dubbio troppo giovane e ancora minorenne per comparire al braccio di Felix Winckler, il suo primo amante che poi si sposò, ma con il quale rimase dal 2004 al 2007, il suo secondo amante ebbe il privilegio di essere invitato dai Grimaldi.

Charlotte con Alex a Monaco, ma senza Gad Elmaleh

Quando si è incontrata nel 2007Alessandro Dellal giovane anglo-iraniano, è uno degli eredi di una delle più grandi fortune d’Inghilterra. Dopo aver vissuto con lui momenti di felicità, tra cui una vacanza sul Pacha, il famoso yacht di famiglia, Charlotte lo porta con sé al Gran Premio. Nel 2009, aveva solo 21 anni quando apparvero entrambi, con le cuffie avvitate alle orecchie, nei palchi principeschi. Un privilegio al quale non avranno diritto tutti i suoi amanti… Due anni dopo questa scena, rompe con Alex, anche lui reinsediato nel frattempo, e cade subito tra le braccia del principe dell’umorismo: Gad Elmaleh.

La storia tra la principessa e l’artista è iniziata nel 2011 ma è stato solo nel marzo 2013, in occasione del Ballo della Rosa, che il loro legame è stato ufficializzato. Gad sarà presente due mesi dopo nei paddock di Monaco o in circuito? Per niente. Anche se lui stesso è un appassionato di automobili, il creatore di Chouchou, durante i quattro anni in cui durò la sua storia con Charlotte, non si sarebbe mai presentato in questo covo di mondanità che è il Gran Premio del principato. Lo rivedremo molto più tardi, ma senza Charlotte e con Raphaël.

Come i suoi zii Pierre e Andréa, il figlio di Gad e Charlotte, invece, non perde quasi mai un’occasione accompagnare la madre a sentire rombare le vetture di Formula 1 quando si fermano sulla Roccia. L’anno scorso, era con suo suocero Dimitri Rassam. Ma in assenza di quest’ultimo, sarà lui l’unico rappresentante del genere maschile questo fine settimana al braccio di sua madre?

-

NEXT Sandrine Kiberlain traumatizzata da un attacco subito a 17 anni