FOTO Carole Bouquet: Sua nipote Darya è “così orgogliosa” di suo padre Dimitri Rassam mentre riceve una standing ovation, commozione familiare a Cannes

-

Mercoledì 22 maggio è stata una serata riuscita. Sembra che il film “Il Conte di Montecristo” diretto da Matthieu Delaporte e Alexandre de la Patellière abbia conquistato il pubblico. Alla fine della proiezione gli attori hanno ricevuto una rara standing ovation. Proprio come il regista e produttore Dimitri Rassam, che ha reso orgogliosa la sua famiglia.

FOTO Carole Bouquet: Sua nipote Darya “così orgogliosa” di suo padre Dimitri Rassam, emozione familiare a Cannes


Vedi tutte le 27 foto

Il resto dopo l’annuncio

Partecipare al Festival di Cannes, soprattutto durante l’intera quindicina di giorni della manifestazione, è un percorso a ostacoli abbastanza faticoso. Oltre all’apprensione accumulata dalle troupe cinematografiche in concorso e fuori concorso, bisogna gestire anche la fatica e le richieste. Il picco dello stress arriva sicuramente al momento della proiezione ufficiale. Come hanno fatto Pierre Niney, Laurent Lafitte, Patrick Mille, Anaïs Demoustier e Julie de Bona mercoledì 22 maggio per la scalata del film il conte di Monte Cristo, diretto da Matthieu Delaporte e Alexandre de la Patellière. Un lungometraggio prodotto anche da Dimitri Rassam.

Dimitri Rassam supportato dalla madre Carole Bouquet e dalla figlia Darya

Dimitri Rassam non è altro che il figlio di Carole Bouquet che non poteva perdersi questa salita della scalinata così importante per il suo (grande) ragazzo per nulla al mondo. E non era sola visto che era in compagnia di Darya, la figlia che Dimitri Rassam ha avuto con Masha Novoselova, che è stata molto complice sul tappeto rosso. Se la proiezione rimarrà segreta, fatta eccezione per coloro che hanno avuto la fortuna di ottenere un biglietto d’ingresso, Carole Bouquet ha rivelato un magnifico estrattosenza dubbio il migliore, sul suo account Instagram.

Come dice bene nella sua didascalia, la fine della proiezione è stata molto applaudita: “20 minuti di ovazione ieri per Il Conte di Montecristo. E gli Stati Uniti, Darya, così orgogliosa di suo padre, Paul di suo nipote e io di mio figlio. Complimenti a tutti per la splendida serata. grazie” ha scritto nella didascalia di una foto che la ritrae nella stanza, in piedi ad applaudire, accanto alla nipote e a Paul Rassam, fratello del defunto Jean-Pierre Rassam di cui ha condiviso la vita.

Pierre Niney sopraffatto dall’accoglienza

Sentire gli applausi e l’incoraggiamento di un intero pubblico per 20 minuti ha avuto la meglio su Pierre Niney. Come testimonia l’account Instagram di AlloCiné, l’attore 35enne, che non vediamo mai esprimere le sue emozioni, era sull’orlo delle lacrime alla fine della proiezione, davanti alla sua sublime compagna Natasha Andrews, visibilmente molto orgogliosa di lui. Visto il successo che ha riscosso la proiezione del film durante questo festival, non osiamo immaginare l’effetto che susciterà quando sarà distribuito nelle sale il 28 giugno.

-

PREV Albert & Charlène di Monaco ritrovano la fiamma in pigiama, Stéphanie è bimounizzata; Laeticia Hallyday vuole soffocare Jalil Lespert; Heidi Klum si rinfresca il petto, Kanye West e Bianca Censori si scaldano a Parigi, Paul e Luana Belmondo divorziano
NEXT “È un progetto a cui sto lavorando da molti mesi”