AFC e CDP rafforzano il partenariato afro-italiano

-

L’alleanza strategica mira a rafforzare le infrastrutture africane, sfruttare le risorse naturali e promuovere lo sviluppo industriale attraverso competenze condivise e una maggiore cooperazione finanziaria

Africa Finance Corporation (AFC), il principale fornitore di soluzioni infrastrutturali in Africa, in collaborazione con l’istituzione finanziaria nazionale italiana per lo sviluppo Cassa Depositi e Prestiti SpA (CDP), ha annunciato l’8 maggio un Memorandum of Understanding (storico MoU) che mira a rafforzare il Partenariato commerciale italo-africano, contribuendo così alla crescita sostenibile e alla prosperità a livello globale.

Partenariati e opportunità di cofinanziamento

Roma 8 maggio. Cerimonia di firma del protocollo d’intesa tra AFC e CDP

L’AFC e il CDP hanno firmato ieri il loro impegno al Forum di dialogo imprenditoriale Italia-Africa a Roma. L’alleanza strategica mira a rafforzare le infrastrutture africane, sfruttare le risorse naturali e promuovere lo sviluppo industriale attraverso competenze condivise e una maggiore cooperazione finanziaria, promuovendo al contempo l’internazionalizzazione delle imprese italiane ed espandendo la loro presenza globale.

Le due istituzioni lavoreranno insieme per identificare e impegnarsi in future partnership e opportunità di cofinanziamento in progetti di sviluppo e infrastrutture con governi, imprese ed enti finanziari. Le istituzioni creeranno una piattaforma comune per promuovere il dialogo tra le imprese italiane e africane nei Paesi membri dell’AFC.

“Questo protocollo d’intesa strategico con il CDP segna un passo cruciale nell’espansione del nostro impatto in tutta l’Africa utilizzando i nostri numerosi collegamenti con capitali e competenze internazionali. Unendo le nostre risorse e le nostre reti, siamo pronti ad espandere il nostro track record di progetti di trasformazione volti a catalizzare lo sviluppo sostenibile e il progresso economico nella regione”, afferma Samaila Zubairu, CEO di AFC. E Paolo Lombardo, Direttore della Cooperazione Internazionale allo Sviluppo del CDP ha aggiunto: “questo accordo è essenziale per entrambe le istituzioni e cruciale per promuovere sinergie nel più ampio ambito dello sviluppo globale. La partnership con AFC, con la sua esperienza unica nelle infrastrutture di trasformazione, rafforza il sostegno alle imprese e agli investitori che lottano per una crescita incentrata sull’Africa e l’integrazione economica. »

Basandosi su una forte partnership iniziata con un importante accordo di prestito di 100 milioni di euro nel 2022 per alimentare progetti di energia rinnovabile e resilienza ai cambiamenti climatici e proseguita con un prestito di 50 milioni di euro annunciato alla COP28 per altri progetti di sviluppo sostenibile, questo protocollo d’intesa rafforza questi impegni finanziari ed espande la portata della cooperazione attraverso nuove iniziative che promettono di migliorare il panorama economico e ambientale dell’Africa.

Società finanziaria africana

L’AFC è stata istituita nel 2007 per fungere da catalizzatore per gli investimenti infrastrutturali guidati dal settore privato in tutta l’Africa. L’approccio di AFC combina competenze specialistiche nel settore con un focus sulla consulenza finanziaria e tecnica, strutturazione di progetti, sviluppo di progetti e capitale di rischio per soddisfare le esigenze di sviluppo delle infrastrutture dell’Africa e stimolare la crescita economica sostenibile.

Diciassette anni dopo, AFC ha sviluppato una solida esperienza come partner privilegiato in Africa per investire e fornire beni infrastrutturali strumentali di alta qualità che forniscono servizi essenziali nei settori infrastrutturali principali quali energia, risorse naturali, industria pesante, trasporti e telecomunicazioni. . L’AFC conta 43 paesi membri e sin dalla sua nascita ha investito 13 miliardi di dollari in tutta l’Africa.

Cassa Depositi e Prestiti S.p.A

CDP è l’Ente nazionale di promozione italiano. È anche l’istituto finanziario per la cooperazione internazionale incaricato dallo Stato italiano di promuovere lo sviluppo sostenibile del Paese, dei Paesi in via di sviluppo e dei mercati emergenti. Il CDP sostiene la crescita economica, l’inclusione sociale e la transizione ecologica investendo in innovazione, competitività delle imprese, infrastrutture e sviluppo locale, avendo consentito nel 2023 l’attivazione di investimenti per un valore complessivo di 20,1 miliardi di euro (1,4% del Pil italiano), di cui L’83% è dedicato a progetti sostenibili, anche grazie all’attrazione di risorse da parte di investitori e cofinanziatori terzi.

Di Mohamed Ould SalemComitato di Redazione – Casablanca

-

PREV L’ANPG segnala nuovi progressi nell’esplorazione del blocco offshore 15
NEXT Stampa: Nel 2023 i ricavi del Gruppo Ringier sono leggermente diminuiti