Insegnamento: l’Università privata di Fez, un vivaio per gli ingegneri di nuova generazione

Insegnamento: l’Università privata di Fez, un vivaio per gli ingegneri di nuova generazione
Insegnamento: l’Università privata di Fez, un vivaio per gli ingegneri di nuova generazione
-

L’UPF mette in risalto la professione dell’ingegnere organizzando una settimana di eventi incentrati sull’innovazione e sulle competenze di domani. L’accento è posto sull’importanza delle competenze trasversali e delle capacità comunicative, oltre alle conoscenze tecniche, per avere successo in un mondo in continua evoluzione.

L’Università privata di Fez (UPF) celebra questa settimana le molteplici sfaccettature della professione di ingegnere nell’era digitale. La 4a edizione di Engineering Careers Week, sotto il tema “Soft skills, trasformazione digitale e certificazioni, sviluppare il know-how degli ingegneri di domani”, mette in luce le competenze essenziali richieste per esercitare queste professioni del futuro.

Al di là delle competenze tecniche, le “soft skills” come comunicazione, leadership e adattabilità sono più essenziali che mai per i futuri ingegneri chiamati ad evolversi in un ambiente in costante cambiamento. Durante la cerimonia di apertura, Mohamed Aziz Lahlou, presidente dell’UPF, ha sottolineato l’importanza delle competenze richieste per esercitare oggi la professione di ingegnere.

“Queste competenze, un tempo focalizzate sulla conoscenza scientifica e tecnologica, ora si estendono a settori diversi come la finanza, il commercio, il management, il diritto e le competenze sociali”, ha spiegato.

Lahlou ha insistito sul ruolo delle “soft skills” o competenze umane ricercate dai datori di lavoro e che sono in continua evoluzione. “Se il rigore e l’organizzazione rimangono essenziali, ora devono essere integrati da capacità comunicative, una mente vivace e una grande curiosità”, ha aggiunto rivolgendosi agli studenti di ingegneria. Ha inoltre sottolineato che il percorso di studi presso l’UPF offrirà numerose opportunità per sviluppare queste preziose competenze, sia attraverso corsi, esperienze internazionali o stage e progetti. Inoltre, il coinvolgimento nella vita universitaria aiuterà anche ad affinare qualità come la gestione del tempo, la leadership e il lavoro di squadra.

Evoluzione delle competenze in un contesto internazionale in evoluzione
Mohammed Ouazzani Jamil, preside della facoltà di scienze ingegneristiche e vicepresidente dell’UPF, dal canto suo ha evidenziato l’evoluzione delle competenze attese agli ingegneri, in un contesto internazionale in evoluzione. “Mentre le professioni più richieste in futuro saranno legate alle nuove tecnologie come l’intelligenza artificiale dove Big Data, intelligenza emotiva e capacità di leadership, in altre parole soft skills, rimarranno qualità umane molto ricercate dalle imprese”, ha affermato.

Secondo Ouazzani, al di là delle competenze tecniche, queste soft skills costituiscono un vero valore aggiunto per i futuri ingegneri, a condizione che sappiano scoprirle, coltivarle e svilupparle durante tutta la loro carriera. L’UPF forma così profili di ingegneri versatili, in grado di padroneggiare sia le competenze tecniche che le qualità umane e manageriali essenziali per affrontare le sfide del futuro.

Un programma vario nel cuore dell’innovazione
Questa quarta Engineering Career Week offrirà un ricco programma di attività per scoprire i diversi campi dell’ingegneria. In effetti, diversi concorsi studenteschi metteranno in risalto le competenze degli studenti di ingegneria dell’UPF.

In ambito digitale troveremo la 7a edizione della UPF Coding Challenge oltre ad una competizione IoT Challenge organizzata dagli studenti di Embedded Systems Engineering. Anche l’ingegneria civile sarà al centro dell’attenzione con una sfida su “Costruzione all’estremo” che esplora la rivoluzione digitale nelle strutture ingegneristiche.

La robotica occuperà un posto d’onore con la prima edizione della sfida regionale junior “ADAS Robotics Challenge” e la settima edizione della competizione nazionale “National UR Competition” che quest’anno enfatizza “l’innovazione per la sicurezza”.

Non mancheranno le energie rinnovabili con un convegno dedicato alla “Rivoluzione energetica: ricerca, ingegneria e innovazione per un futuro sostenibile 5.0”. Un programma che ti consente di esplorare le molteplici sfaccettature dell’ingegneria di oggi e di domani.

Mehdi Idrissi / Ispirazioni ECO

-

PREV Trasporti in Île-de-France: ora puoi utilizzare il tuo iPhone per convalidare il tuo pass Navigo
NEXT Borsa: i vincitori e i vinti del 21 maggio