Nel 2023, quasi un terzo dell’elettricità mondiale proveniva da fonti rinnovabili

Nel 2023, quasi un terzo dell’elettricità mondiale proveniva da fonti rinnovabili
Nel 2023, quasi un terzo dell’elettricità mondiale proveniva da fonti rinnovabili
-

È la prima volta. Secondo il centro di ricerca energetica Ember, nel 2023 il mondo avrà varcato la soglia del 30% di produzione di elettricità da fonti rinnovabili. A livello globale, le energie rinnovabili sono aumentate da una quota del 19% della produzione globale di elettricità nel 2000 a oltre il 30% nel 2023, spinte dalla crescita in particolare dell’energia solare ma anche eolica.

Questo tasso avrebbe potuto essere ancora più elevato se la produzione idroelettrica non fosse stata al livello più basso degli ultimi cinque anni, a causa in particolare della siccità in Cina. Nel dettaglio, il solare fotovoltaico e l’eolico hanno generato lo scorso anno il 13,4% dell’elettricità globale (il resto delle fonti rinnovabili proviene principalmente dall’idroelettricità), rispetto a circa il 2% nel 2010.

Triplicare le energie rinnovabili entro il 2030

Secondo Ember, questa crescita potrebbe consentire al mondo, “forse quest’anno”, di vedere un calo della produzione di elettricità basata sui fossili. “Il calo delle emissioni del settore elettrico è ormai inevitabile”, sottolinea Dave Jones, esperto di Ember, per il quale “il 2023 è stato probabilmente il punto cardine, un punto di svolta nella storia dell’energia”.

“Tuttavia, il ritmo della riduzione delle emissioni dipenderà dalla velocità con cui continuerà la rivoluzione delle energie rinnovabili”, ha aggiunto. Gli Stati si sono impegnati alla conferenza delle Nazioni Unite sul clima della fine del 2023 (COP28) ad agire per triplicare le capacità globali di energia rinnovabile entro il 2030. Ciò consentirebbe al mondo di raggiungere il 60% dell’elettricità da fonti rinnovabili, sottolinea Ember.

-

PREV Borsa: cosa succede sui mercati prima dell’apertura di mercoledì 8 maggio
NEXT Brutte notizie per Huawei