Russia dentro, Ucraina fuori

-

A marzo, il Marocco ha ricevuto 61.580 tonnellate di grano russo nel porto di Casablanca, ovvero il 25,76% delle sue importazioni totali durante questo mese. Queste cifre collocano la Russia al terzo posto nella lista dei principali fornitori di grano del Marocco lo scorso mese, dietro alla Francia (114.611 tonnellate) e alla Germania (62.830 tonnellate), secondo le ultime statistiche della Federazione nazionale dei commercianti di cereali e legumi (FNCL). L’Ucraina è assente da questa lista. Nei mesi di febbraio e marzo ha esportato 97.797 ton in Marocco.

Leggi: Importazioni di grano: il Marocco si rivolge alla Russia

Ad aprile, il regno ha importato 239.021 ton rispetto alle 598.530 ton acquistate a marzo, con un calo netto di 359.509 ton. Il volume di grano importato dal Marocco nei mesi di gennaio e aprile 2024 ammonta a 1.844.607 tonnellate, ben lontano dall’obiettivo di 2,5 milioni di tonnellate fissato dall’Ufficio nazionale interprofessionale per i cereali e i legumi (ONICL), il 21 novembre 2023, quando ha annunciato l’istituzione di un nuovo sistema di restituzioni per l’importazione di grano tenero. In una dichiarazione al sito Le360Omar Yacoubi, presidente della Federazione nazionale dei commercianti di cereali e legumi (FNCL) ha spiegato che le importazioni variano a seconda delle condizioni di mercato, delle origini più competitive e delle esigenze di approvvigionamento del mercato locale.

-

PREV All’Au Blanc, presto operativa la Vestiboutique della Croce Rossa
NEXT Accelerare il rilascio di fossili e fissili