Baccalaureato Filosofico 2024: scopri gli argomenti emersi questa mattina

Baccalaureato Filosofico 2024: scopri gli argomenti emersi questa mattina
Baccalaureato Filosofico 2024: scopri gli argomenti emersi questa mattina
-

Quest’anno più di 543’000 candidati al diploma di maturità generale e tecnologico conseguono il diploma di maturità, che quest’anno è cambiato ancora un po’. Le prove di specialità, rinviate da marzo a giugno, si svolgeranno questo mercoledì e giovedì, così la prova di filosofia rilancia, come quattro anni fa, una serie di prove scritte finali.

Anche la prova del diploma di maturità filosofica, iniziata alle 8 del mattino, ritrova la sua importanza per i candidati che non sono ancora sicuri di avere il diploma. Gli studenti Terminale dovranno affrontare uno dei tre argomenti proposti: due argomenti della tesina e una spiegazione del testo.

I temi 2024 della serie generale sono molto attuali e politici: nel menu il ruolo dello Stato e il tema della scienza e della verità. Anche l’argomento del baccalaureato generale comprende un testo della filosofa francese Simone WEIL, da non confondere con la statista e magistrato Simone Veil!

Esame di maturità di Filosofia martedì 18 giugno 2024

Durata del test di filosofia: 4 ore (dalle 8 alle 12 ore)

Coefficiente: 8 per la serie generale, 4 per la serie techno

Oggetto del diploma di maturità filosofica 2024 – serie generale

Il candidato affronta un unico argomento a sua scelta.

Tesi – Argomento 1

– Può la scienza soddisfare il nostro bisogno di verità?

Tesi – Argomento 2

– Lo Stato ci deve qualcosa?

Spiegazione del testo

Spiegare il testo seguente: Simone WEIL, La Condition Ouvrière (1943)

Ogni azione umana richiede un motivo1 che fornisca l’energia necessaria per compierla, ed è buona o cattiva a seconda che il motivo sia alto o basso. Per assecondare la passività estenuante che la fabbrica esige, bisogna cercare dentro di sé le motivazioni, perché non ci sono fruste, né catene; fruste e catene renderebbero forse più facile la trasformazione. Le condizioni stesse del lavoro impediscono che intervengano altri motivi oltre al timore di rimproveri e licenziamenti, al desiderio ardente di accumulare denaro e, in una certa misura, al gusto dei record di velocità. Tutto concorre a richiamare al pensiero questi motivi e a trasformarli in ossessioni; non si fa mai appello a nulla di più elevato; inoltre, devono diventare ossessivi per essere sufficientemente efficaci. Nello stesso tempo in cui questi motivi occupano l’anima, il pensiero si ritrae in un punto del tempo per evitare la sofferenza, e la coscienza si spegne per quanto lo consentono le necessità del lavoro. Una forza quasi irresistibile, paragonabile alla gravità, ci impedisce poi di sentire la presenza di altri esseri umani che lottano anch’essi nelle vicinanze; è quasi impossibile non diventare indifferenti e brutali come il sistema in cui si è intrappolati; e reciprocamente la brutalità del sistema è riflessa e resa percepibile dai gesti, dagli sguardi, dalle parole di chi ci circonda. Dopo una giornata così trascorsa, l’operaio ha un solo lamento, un lamento che non arriva alle orecchie degli uomini estranei a questa condizione e se lo facesse non direbbe loro nulla; trovò il tempo lungo.

L’argomento ufficiale del baccalaureato filosofico in formato pdf disponibile qui

Oggetto del diploma di maturità filosofica 2024 – serie tecnologica

Tesi – Argomento 1

– La natura è ostile all’uomo?

Tesi – Argomento 2

– L’artista ha il controllo del suo lavoro?

Spiegazione del testo

Spiegare il seguente testo: PLATONE, Le Leggi IX (IV secolo a.C.)

È necessario che gli uomini si diano delle leggi e vivano secondo queste leggi, altrimenti non differiranno in alcun modo dalle bestie più feroci. Questo è il motivo: nessun uomo nasce con la capacità naturale di sapere cosa è utile per la vita umana nella società e, anche se lo sapesse, di poter sempre fare e desiderare il meglio. Perché in primo luogo è difficile comprendere che la vera arte politica deve occuparsi non del bene particolare, ma del bene generale – perché il bene generale unisce, mentre il bene particolare dilania le società; e tanto il bene comune quanto il bene particolare anzi, entrambi traggono vantaggio dal fatto che sia assicurato in modo adeguato il primo piuttosto che il secondo. In secondo luogo, anche se si fosse abbastanza intelligenti da rendersi conto che questa è la natura delle cose, e che bisogna governare uno Stato con potere assoluto e senza alcuna responsabilità, non si potrebbe restare fedeli a questo principio e mettere al primo posto il bene comune della società. e il bene particolare secondo tutta la sua vita. Infatti, la natura mortale dell’uomo lo porterà sempre a volere più degli altri e a prendersi cura del proprio bene particolare, perché fugge il dolore e persegue il piacere senza tener conto della ragione, sia che anteporrà l’uno e l’altro alla cosa più giusta e più giusta. il meglio e, accecandosi, finirà per riempire se stesso e l’intera società di ogni genere di male.

Scrivere la copia

Il candidato può scegliere tra due modalità di scrittura del testo esplicativo.

Lui può :

– rispondere in ordine, in modo preciso ed articolato, alle domande

chiesto (opzione n. 1);

– oppure seguire lo sviluppo che preferisci (opzione n. 2).

Indica la sua opzione di scrittura (opzione n. 1 o opzione n. 2) all’inizio della sua copia.

Domanda sull’opzione n. 1

A. Elementi di analisi

1. Spiega perché vivere senza leggi significherebbe vivere come “le bestie più selvagge”.

2. Spiegare perché “la vera arte politica deve prendersi cura (…) del bene generale”.

3. Che significato possiamo dare all’espressione “il più bello e il migliore”?

B. Elementi di sintesi

1. Qual è la domanda a cui l’autore risponde in questo testo?

2. Identificare i diversi momenti della discussione.

3. Basandosi sugli elementi precedenti, identificare l’idea principale del testo.

C. Commento

1. Quali sono, secondo il testo, i mali che possono minacciare la società?

2. In base alla vostra comprensione del testo, vi chiederete se è possibile, e in che modo, conciliare il bene delle persone e quello della comunità.

L’argomento ufficiale del baccalaureato filosofico in formato pdf disponibile qui

Chiave di risposta standard per il test:

Vedi anche

-

PREV Marine Le Pen assicura che la RN “censurerà qualsiasi governo”, compresi i ministri “ribelli” o ambientalisti
NEXT Una giornata alla Belle Époque