NÎMES La Prefettura del Gard mette in guardia dagli incendi boschivi

NÎMES La Prefettura del Gard mette in guardia dagli incendi boschivi
NÎMES La Prefettura del Gard mette in guardia dagli incendi boschivi
-

Il rischio di incendi con l’avvicinarsi dell’estate è elevato. I servizi di prevenzione e lotta agli incendi boschivi del dipartimento di Nîmes si preparano all’arrivo dell’estate.

Per limitare al meglio il rischio incendio, nel periodo dal 15 giugno al 15 settembre sono state messe in atto alcune norme con decreto prefettizio. Ora è vietato a tutti fare barbecue, accendere un fuoco o anche accendere petardi, lanterne o addirittura sigarette nelle zone boschive o di macchia.

Per quanto riguarda i lavori, a causa del forte caldo previsto, le attività agricole, forestali, edili, artigianali o svolte da privati ​​saranno soggette a divieto a seconda della valutazione del rischio incendio. Inoltre, in caso di record di caldo estremo, diverse aree forestali potrebbero essere chiuse all’accesso. In caso di incendio gli autori saranno soggetti a sanzioni. Si parla di pene fino a tre anni di reclusione e di 45mila euro di multa in caso di incendio colposo.

Un appello alla vigilanza collettiva

È importante precisare che oltre il 90% degli incendi boschivi sono causati dall’uomo. Attualmente le aree bruciate nel Gard rimangono “sotto controllo”, ma il numero degli incendi continua ad aumentare regolarmente. Le autorità di Nîmes impongono il rispetto delle norme stabilite per compensare un’estate di caldo pericoloso.

-

PREV Il Rand sudafricano si indebolisce leggermente a causa del dollaro più forte
NEXT La NASA usa il radar per filmare gli asteroidi che si avvicinano alla Terra!