È diventato paraplegico | Un ex residente di Chute-aux-Outardes ha bisogno di aiuto

-

Il 2 giugno, in Hamel Boulevard, nel Quebec, la vita di Raphaël Gagné, residente a Chute-aux-Outardes da più di 20 anni, è stata sconvolta. Dopo un violento incidente stradale, l’uomo di 44 anni è rimasto paraplegico dal torace in giù. Sua madre Chantale Michaud racconta la tragedia al giornale Il Maniaco.

“Andrà tutto bene, non preoccupatevi”, avrebbe detto Raphaël Gagné alla sua famiglia quando si svegliò all’ospedale Enfant-Jésus.

La signora Michaud parla di suo figlio come di un uomo gentile, premuroso, disponibile e divertente. Anche se alcuni giorni sono molto più bui, il sopravvissuto cercherà di tenere un discorso positivo.

Il giorno dell’incidente, quando l’uomo di 44 anni e due suoi amici hanno preso l’auto per andare a fare una commissione nel primo pomeriggio, un guasto meccanico avrebbe interrotto la sua guida. La sua Pontiac Grand Prix si è scontrata violentemente con un palo della luce.

“È stato Raphaël a ricevere l’intero impatto”, ha detto sua madre. Secondo lei, il midollo spinale è stato compresso e da allora al suo interno si è formato un ematoma. “I medici mi hanno detto che non avevano mai visto nulla di simile”, aggiunge.

La mancanza di ossigeno ai nervi e al midollo spinale ha paralizzato Raphaël dal petto in giù ed è troppo presto per sapere se questo danno sarà permanente o meno.

Dopo l’operazione alla gamba, il signor Gagné soffre di febbre persistente e la riabilitazione potrà avvenire quando le sue condizioni lo consentiranno, rivela Chantale Michaud.

Il futuro

Appassionato di automobili, circondato da una vasta cerchia sociale, meccanico e genitore single di un giovane ragazzo autistico di 11 anni con cui condivide l’affidamento, Raphaël Gagné vede il suo futuro capovolto.

“Non aveva l’assicurazione invalidità e la sua casa non è adatta”, confida la madre.

Forse il SAAQ darà una certa somma. Quanto ? Nessuno sa. Quando ? Una questione ancora poco chiara.

Quel che è certo è che il quarantenne dovrà continuare a provvedere a sé e al figlio e a pagare le bollette che non hanno avuto tregua.

È stato lanciato un GoFundMe per aiutare Raphaël Gagné in questa nuova realtà. Al momento della stesura di questo articolo, sono stati raccolti $ 16.588 rispetto a un obiettivo di $ 25.000.

Raphaël Gagné e suo figlio Anthony, di 11 anni e affetto da disturbo dello spettro autistico. Foto: Chantale Michaud
Raphaël Gagné si è svegliato all’ospedale Enfant-Jésus in Quebec con gli arti paralizzati.

-

PREV Interruzione IT globale: settori colpiti, software incolpato, conseguenze… quello che sappiamo
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole