Cannes Lérins mobilita i proprietari per prevenire le inondazioni

-

Pertanto, per garantire il mantenimento di questi lotti in tutta la zona abitata – compresa la proprietà privata – l’area metropolitana di Cannes applica procedure di dichiarazione di interesse generale. Questo sistema permette di sensibilizzare e responsabilizzare le persone rispetto al rischio di inondazioni. Il 70% dei fiumi e delle valli si trova in proprietà private.

I proprietari hanno quindi l’obbligo di effettuare ogni anno la manutenzione della vegetazione, la rimozione delle marmellate di ghiaccio naturali ed antropiche, nonché la pulizia dei sedimenti che possono accumularsi e conseguentemente aggravare il rischio di straripamento della valle o del corso d’acqua attraversa la sua terra.

Sono interessate 11 valli dei comuni di Cannes e Cannet, ovvero 565 appezzamenti privati:

  • Le Mauvarre;
  • Fonte di Veyre;
  • Pierre Longue;
  • San Giorgio ;
  • Provenzale;
  • La Baume;
  • Castagna;
  • California;
  • Cros Vieil;
  • Bellissimo deserto;
  • Riu

In caso di mancata manutenzione, l’Agglomerato Cannes Lérins sostituisce i proprietari a loro spese.

Cannes Lérins – Prevenzione delle inondazioni

Mercoledì 19 luglio 2023 Cannes ha registrato il record di calore fissato a 39,2°C. Dopo aver avviato il suo Piano contro la siccità, il Comune di Cannes – in stretta collaborazione con l’agglomerato di Cannes Lérins – si sta mobilitando fortemente per anticipare le potenziali inondazioni a seguito di questi periodi di ondate di caldo.

Il notevole caldo del periodo estivo è favorevole allo sviluppo di violenti temporali. Per questo i servizi comunali e intercomunali rafforzano la vigilanza e intervengono nei settori più a rischio. Effettuiamo regolarmente azioni di pulizia della nostra zona giorno per rimuovere ostacoli al corretto deflusso dell’acqua e lo facciamo sistematicamente dopo ogni episodio di pioggia. È inoltre fondamentale che gli individui mantengano i propri terreni adiacenti ai corsi d’acqua per mantenere l’efficacia dei nostri interventi. Se non possiamo evitare che si verifichino ulteriori inondazioni, stiamo facendo tutto il possibile per ridurne le conseguenze”.
David Lisnard, sindaco di Cannes e presidente dell’Agglomerato Cannes Lérins

Reportage video

-

PREV Un giorno l’OPEC+ riuscirà a frenare i suoi membri non conformi?
NEXT Se Donald Trump vincerà, scatenerà un’enorme corsa al rialzo delle criptovalute