Piogge torrenziali ad Abidjan: il bilancio sale a 8 morti

Piogge torrenziali ad Abidjan: il bilancio sale a 8 morti
Piogge torrenziali ad Abidjan: il bilancio sale a 8 morti
-

Ad Adjamé, dietro il municipio, è crollato un edificio R4. Fortunatamente non vi è stata alcuna perdita di vite umane. (PHDR)

Ad Abidjan piove forte dal pomeriggio di giovedì 13 giugno 2024. Questa pioggia, che è continuata durante la giornata di venerdì 14 giugno 2024, ha purtroppo lasciato le famiglie in lutto. I vigili del fuoco militari (Gspm) che hanno attraversato diverse arterie della città hanno fatto sapere di aver registrato 8 morti e almeno diciotto feriti, evacuati nei centri sanitari. Durante le varie operazioni di salvataggio sono riusciti a dare rifugio a più di 300 persone. Questi sono infatti gli abitanti di Abidjan rimasti intrappolati dalle acque di scolo. Nessun quartiere della città di Abidjan è risparmiato da inondazioni o danni materiali. Il maresciallo capo Ainemon Banhie, capo del Centro di coordinamento delle operazioni e delle trasmissioni Gspm (Ccot), spiega che tre delle sette persone decedute sono state scoperte venerdì 14 giugno dai vigili del fuoco. Due di loro hanno perso la vita a Micao, nel comune di Yopougon, a seguito di una frana sulla loro abitazione. Gli altri cinque hanno perso la vita giovedì. A Bingerville, un bambino di appena dieci anni è stato trovato morto dietro il nuovo mercato della città. Secondo il maresciallo quest’ultimo è stato trascinato via dall’acqua che scorreva con forte intensità. Sono morte anche due persone, rispettivamente nell’impianto di depurazione di Anonkoua Kouté e nel Santuario mariano di Attécoubé.

A questo macabro bilancio bisogna aggiungere altri due morti quando il minibus del trasporto pubblico (gbaka) su cui viaggiavano è rimasto intrappolato dall’acqua al primo ponte Yopougon. Sebbene alcune persone abbiano avuto la vita salvata in questa macchina, sfortunatamente non è stato possibile salvarle.

Un edificio R+4 crollato

Oltre alla perdita di vite umane, la pioggia ha causato anche ingenti danni materiali. È il caso di un edificio R+4 crollato venerdì mattina nella località di Adjamé, vicino al municipio. Poiché l’edificio minacciava di crollare, gli occupanti sono stati riparati dai vigili del fuoco prima che accadesse il peggio. Non è stata segnalata alcuna perdita di vite umane. Più avanti, lo stesso venerdì mattina, nel quartiere precario di Mossikro, ad Attécoubé, una frana ha colpito un’abitazione. “Dei sei residenti, cinque sono stati salvati e uno è rimasto irreperibile. I servizi competenti sono sul posto e sono in corso le manovre di soccorso”, hanno riferito a mezzogiorno fonti della sicurezza.

I vigili del fuoco continuano le operazioni di sensibilizzazione e di salvataggio durante questa stagione delle piogge. Da giovedì a venerdì alle 16 il Gspm ha contato 40 interventi a causa delle piogge torrenziali.

-

NEXT Marine Le Pen assicura che la RN “censurerà qualsiasi governo”, compresi i ministri “ribelli” o ambientalisti