“Alcuni segnali indicano che Marine Le Pen preferisce non vincere le elezioni legislative”

“Alcuni segnali indicano che Marine Le Pen preferisce non vincere le elezioni legislative”
“Alcuni segnali indicano che Marine Le Pen preferisce non vincere le elezioni legislative”
-

COLLOQUIO – Il direttore generale di Fondapol* ripercorre le elezioni europee e la nuova collocazione del Raggruppamento Nazionale al centro della politica francese ed europea. Sottolinea le posizioni pro-europee e pro-democrazia degli elettori dei cosiddetti partiti populisti, anche se rimangono attaccati ai loro stati nazionali.

Questo articolo proviene dalla rivista Figaro

Emmanuel Macron ha sciolto l’Assemblea nazionale dopo il voto europeo. Ciò illustra l’europeizzazione del dibattito politico? ?

Questa è la prima volta e la decisione è sorprendente. Il fatto di aver pronunciato lo scioglimento dell’Assemblea nazionale la sera stessa del risultato delle elezioni europee nazionalizza l’interpretazione delle elezioni europee. La cosa è tanto più sorprendente in quanto Emmanuel Macron aveva affermato il contrario negli anni precedenti e durante la campagna. Possiamo comprendere la necessità di scioglierlo, ma avrebbe potuto farlo più tardi, in autunno, dopo i Giochi Olimpici, per ragioni legate alle disfunzioni del Parlamento, ad esempio il rifiuto da parte delle opposizioni di votare sul bilancio, che avrebbe ha inoltre consentito di responsabilizzare le opposizioni.

C’è il rischio di vedere emergere una Camera ingovernabile, dove RN, sinistra, LR e Rinascimento formerebbero gruppi inconciliabili e nessuno dei quali sarebbe in grado di costituire una maggioranza.

Dominique Reynie

Lo scioglimento viene interpretato come un’audacia tattica per costringere il Raggruppamento Nazionale a governare e fallire. Il Raduno Nazionale è pronto?

Questo articolo è riservato agli abbonati. Ti resta il 93% da scoprire.

Vendita lampo

1€ al mese per 3 mesi. Senza impegno.

Già iscritto? Login

-

NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole