Morte di Bill Walton (1952-2024) • Basket USA

Morte di Bill Walton (1952-2024) • Basket USA
Morte di Bill Walton (1952-2024) • Basket USA
-

Hall of Famer, MVP del 1978, MVP delle Finals del 1977, membro della Top 75 dei migliori giocatori della storia… È uno dei più grandi giocatori di interni di tutti i tempi, nella persona di Bill Walton, che ci ha lasciato oggi, come comunicato dalla NBA. Aveva 71 anni e da diversi anni lottava contro il cancro.

Genio degli anni ’70, la cui carriera fu purtroppo interrotta da infortuni, nonostante un breve periodo di intenso dominio, il padre di Luke Walton regnò nella seconda metà di quel decennio, dopo aver ottenuto un successo nella NCAA con i colori di UCLA (due titoli di campionato, tre trofei di miglior giocatore universitario, due trofei Final Four MOP, ecc.).

Leader di una squadra di Blazer incoronato campione nel 1977 e che ha imposto il suo dominio sull’intera lega, Bill Walton era senza dubbio il giocatore di basket più “prezioso” della NBA in quel momento. Confermando, quindi, le aspettative riposte su di lui quando venne selezionato al primo posto nel Draft del 1974…

Tanto talentuoso quanto fragile

Il basket è uno sport giocato da cinque giocatori. » ha spiegato, ad esempio, l’illustre Julius Erving, battuto da Portland durante le Finali 77 “. I Blazers lo praticano come se lo avessero inventato. Eravamo una squadra con grande abilità nell’uno contro uno, ma Portland ha giocato come un gruppo, senza teste che spuntassero fuori. Alla fine vince il principio collettivo. »

Durò poco, ma abbastanza da segnare i ricordi di un’intera generazione, prima che il suo corpo decidesse di rovinargli la vita più seriamente (caviglia e piede). Bill Walton riuscirà comunque a trovare il colore tra i Celticidopo un periodo tranquillo con i Clippers, vincendo in particolare un nuovo titolo nel 1986 e un trofeo di Sesto Uomo della Lega quello stesso anno.

In totale, l’uomo soprannominato “Big Red” ha mancato l’incredibile numero di… 680 partite tra il 1974 e il 1988. Giocando solo dieci stagioni durante questo periodo e giocando in media solo 47 partite all’anno. Lasciando dietro di sé il ricordo di un giocatore di basket dal talento immenso quanto la sua fragilità fisica.

Bill Walton Percentuale Rimbalzi
Stagione Squadra MJ minimo Scatti 3 punti L.F. Spento sicuramente Presto Pd Festa interno Bp Ct Pt
1974-75 POR 35 33 51.3 68.6 2.0 9.0 12.6 4.0 3.0 0,0 0,0 2.0 12.8
1975-76 POR 51 33 47.1 58.3 2.0 10.0 13.4 4.0 2.0 0,0 0,0 1.0 16.1
1976-77 POR 65 35 52.8 69,7 3.0 11.0 14.4 3.0 2.0 1.0 0,0 3.0 18.6
1977-78 POR 58 33 52.2 72.0 2.0 11.0 13.2 5.0 2.0 1.0 3.0 2.0 18.9
1979-80 DSC 14 24 50.3 0,0 59.3 2.0 7.0 9.0 2.0 2.0 0,0 2.0 2.0 13.9
1982-83 DSC 33 33 52.8 0,0 55.6 2.0 7.0 9.8 3.0 3.0 1.0 3.0 3.0 14.1
1983-84 DSC 55 27 55.6 0,0 59,7 2.0 6.0 8.7 3.0 2.0 0,0 3.0 1.0 12.2
1984-85 LAGO 67 25 52.1 0,0 68.0 2.0 6.0 9.0 2.0 2.0 0,0 2.0 2.0 10.1
1985-86 BOS 80 19 56.2 0,0 71.3 1.0 5.0 6.8 2.0 2.0 0,0 1.0 1.0 7.6
1986-87 BOS 10 11 38,5 0,0 53.3 1.0 2.0 3.1 0,0 2.0 0,0 1.0 1.0 2.8
Totale 468 28 52.1 0,0 66.0 2.0 8.0 10.5 3.0 2.0 0,0 2.0 2.0 13.3

Come leggere le statistiche? MJ = partite giocate; Min = Minuti; Tiri = Tiri riusciti / Tiri tentati; 3 punti = 3 punti / 3 punti tentati; LF = tiri liberi effettuati/tiri liberi tentati; Spento = rimbalzo offensivo; Def=rimbalzo difensivo; Tot = Rimbalzi totali; Pd = assist; Fte: Falli personali; Int = Intercetta; Bp = Palle perse; Ct: Contro; Pti = Punti.

-

PREV Il Venezuela prevede di estendere la joint venture petrolifera PDVSA-Chevron fino al 2047 – 18/06/2024 alle 00:41
NEXT il suo ritorno è arrivato al momento giusto secondo un esperto della famiglia reale