Mantenimento, infine… Cosa ricordare della 25esima giornata del Var in Nazionale 2

Mantenimento, infine… Cosa ricordare della 25esima giornata del Var in Nazionale 2
Mantenimento, infine… Cosa ricordare della 25esima giornata del Var in Nazionale 2
-

Il risveglio della Stella è suonato

Abbiamo dovuto aspettare fino al 64° minuto della 25esima giornata perché il ballo prendesse finalmente il via. Penultima partita della stagione, Fréjus/Saint-Raphaël non ha margine di errore. Di fronte ad uno Chamalières condannato alla retrocessione, gli uomini di Estevan sono scesi in campo con la ferma intenzione di assicurarsi i tre punti per la vittoria. L’hanno ottenuto (4-1), segnando quattro gol in un quarto d’ora. Compie così un grande passo avanti verso la permanenza in Nazionale 2. Quattro gol segnati: il primo in cinque anni e un successo per 4-2 in casa del Monaco II!

Michel Estevan, allenatore dell’Étoile: “Oltre alla vittoria per il mantenimento, volevamo anche accontentare i tifosi per l’ultima partita casalinga. Abbiamo raggiunto i nostri due obiettivi. Manca una partita (sabato prossimo a Tolosa) e siamo fiduciosi. Ci vorrebbe una partita eccezionale È improbabile che ci vedremo retrocessi la prossima stagione in N2!”

FREJUS/SAINT-RAPHAËL – CHAMALIERES: 4-1

A Saint-Raphaël, stadio Louis-Hon, l’Étoile FC Fréjus/Saint-Raphaël ha battuto l’FC Chamalières 4 a 1 (0-1). Arbitro: Christophe Tani. Spettatori: circa 1.000.

Gol: Fadhloun (64), Mayela (71), Garnero (76), Dadoune (79 sp) per l’Etoile. Nsilu (45+1) per Chamalières.
Ammonizioni: Fadhloun (42), Bekili (61) all’Étoile; Géry (55) a Chamalières.

FREJUS/SAINT-RAPHAËL: Vermot – Kalla, Loumingou, Bekili, Garnero, Fadhloun, Mouillon, Khous (Orinel 59), Ouchmid (Varvat 82), Mayela (Delvigne 82), Dadoune (Bongo 82). Regia: Michel Estevan.

CHAMALIÈRES: Odino – Ghehennec, Schacherer, Géry (Tressy 84), Rance (Bouvier 67), Séry (Dibane 53), Dodin (Nauche 67), Mbiyavanga (Barras 84), Couderc, Nsilu, Belal. Regia: Kevin Pradier.

Tolone, non vedo l’ora che arrivi la fine

Il sostegno del Tolone è alla fine del tunnel, ma è da molto tempo! Soprattutto per le ginocchia dei compagni di Julio Bayo, che fischiano come cicale d’estate dopo una stagione di rimbalzo. Sabato contro Le Puy (1-1) abbiamo dovuto lottare ancora. Tornando al risultato nell’ultimo quarto d’ora di una partita iniziata male, lo Sporting, mantenuto al 95%, dovrà aspettare sabato prossimo per alzare definitivamente le braccia. Puzza di fine.

Reda Gafour, attaccante del Tolone: “Questo punto sarà importante, siamo riusciti a rimontare perché non ci siamo arresi dopo le occasioni sprecate. Dobbiamo andare avanti e vincere la prossima partita”.

TOLONE – LE PUY: 1-1

A Tolone, allo stadio Bon-Rencontre, Tolone e Le Puy hanno pareggiato 1 a 1 (0-1). Arbitro: Valentin Giorgetti. Spettatori: 500.

Gol: Sylla (77) per il Tolone. Meyer (32) per Le Puy.

TOLONE: Ternynck – Diop, Belkhechine, Kouyaté, Allione – Fourrier (Mourdi 84), Dilemfu, Moulet (cap., Bayo 36), S. Diallo (Sylla 61) – Gafour (Khadraoui 61), A. Diallo. Direttore: Bertin.

IL PUY: Carvalho – Royet, Civet, Mohamed (Grand 83), Karamoko (Alexandre 83), Meyer, Diarra, Beneddine, Pays (Darnaud 66), Fournel (Adinany 66), Maurin. Regia: Stéphane Dief.

Hyères: addio presidente?

In campo, non c’era molto da giocare questo sabato tra Hyères e Cannes (1-1), mantenuto. Così, il presidente del Var Nicolas Garrigues, socio dell’azionista Mourad Boudjellal, ieri ha sorpreso tutti annunciando ufficialmente la sua partenza al fischio finale. “Non c’è la volontà comunale di costruire un grande club. Mi è stato detto di fare un passo alla volta mentre voglio superare gli ostacoli. […] Quando è troppo è troppo. Mi fermo…” La ragione? Il difficile dialogo con il Comune. “Ho ricevuto due lettere. Una per rifiutarmi una semplice partizione e l’altra per tende VIP che non rispettano gli standard di sicurezza. Non chiedo nulla se non un prato e uffici degni di questo nome. Mi vergogno di far visitare il nostro pseudo -impianti Inoltre l’accordo siglato con l’associazione è inapplicabile così com’è perché siamo vittime del nostro successo. [900] ed è la Sasp a dover colmare i gap per una somma di 130mila euro l’anno. Non possiamo allontanare i bambini”. Bluff o vera stanchezza? La risposta è in fondo al corridoio.

HYERES – CANNES: 1-1

A Hyères, Stade Perruc, Hyères 83 FC e AS Cannes hanno pareggiato 1-1 (0-1). Arbitro: M.Rouquette. Spettatori: circa 600.

Gol: Djabour (22) per l’AS Cannes. Ebrard (66) per Hyères.
Attenzione: Ebrard (74) a Hyères.

HYÈRES: Andreani – N’Joh-Eboa, Gazzaoui, Agueni, Magnora, Zerfaoui (Majni 85), Moussa N’Diaye, Brossel (Cardoso Moura 64), El Farissi (Khaled 75), Ebrard (Lopez 84), Mara.

CANNE: Mocio – Coulangeon, Smith, Vinci, Cesa, Moutiapoulle, Goncalves, Chastang (Domingues 55), Jaby, Djabour, Leonil (Baranik 55).

-

PREV Google Pixel 8 Pro: con il 36% di sconto il prezzo dello smartphone diventa molto più interessante
NEXT Textor ritiene che l’OL “deve colmare il divario” con il PSG