Chi può battere Idao de Tillard nel Prix des Ducs de Normandie questo sabato a Caen?

-

L’opinione di Alexis Grima

“Sto di nuovo divagando ma può essere battuto solo da solo! È un vero crack! Lo ha dimostrato durante lo scorso incontro invernale vincendo il Prix d’Amerique, il Prix de France e per concludere il Premio di Selezione, ha riconquistato freschezza da allora e ora sappiamo che è migliore in questa configurazione, è ancora più bravo a destra che a sinistra. Ha corso una volta a Caen anche se è tra gli ultimi in entrata sul rettilineo ha la velocità necessaria per spazzare via gli avversari.

L’opinione di Guillaume Covès

“All’inizio dell’incontro invernale, dubitavo della sua capacità di dominare il soggetto perché aveva difficoltà a girarsi, ma mi ha stupito in ciascuna delle sue uscite. È il miglior trottatore in attività su questo che abbiamo visto nella negli ultimi mesi non vedo come possa essere battuto, soprattutto su questa pista selettiva di Caen. Potrà aspettare i primi due terzi del percorso, da solo Hohneck mi sembra capace di solleticarlo, e tuttavia…”

L’opinione di Kevin Baudon

È imbattuto alla corda destra in cinque gare. Potrebbe arrivare un po’ sotto forma dopo una breve assenza, sapendo che il suo obiettivo è tra due settimane in Svezia. Questo è ciò che può alimentare le ambizioni dei suoi rivali. In condizioni più avanzate, Hohneck E Hokkaido Jiel, che ha formato il gemello nell’edizione 2023, potrà trarne beneficio. Ma la parte si preannuncia comunque molto complicata. Il rappresentante di Thierry Duvaldestin ha dimostrato quest’inverno di aver cancellato i suoi difetti.

IDAO DE TILLARD – PRIX D’AMERIQUE – G1 – VINCENNES – 28/01/2024

-

PREV Giro 2024: Tadej Pogacar vince in solitaria a Oropa e conquista la maglia rosa (video)
NEXT Una cerimonia in omaggio all’agente di polizia Eric Masson, tre anni esatti dopo il suo omicidio