Il dollaro cade a causa del debole rapporto sull’occupazione e delle voci sull’intervento dello yen

Il dollaro cade a causa del debole rapporto sull’occupazione e delle voci sull’intervento dello yen
Il dollaro cade a causa del debole rapporto sull’occupazione e delle voci sull’intervento dello yen
-

(MENAFN) Durante la sessione di negoziazione di lunedì, il dollaro USA ha registrato il suo quarto calo consecutivo a seguito del deludente rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti pubblicato la settimana precedente. Inoltre, il dollaro si è rafforzato rispetto allo yen dopo che sono emerse notizie riguardanti l’intervento di Tokyo nel mercato valutario. L’indice del dollaro, un indicatore della performance della valuta statunitense rispetto alle sei principali valute, è sulla buona strada per la sua serie di ribassi più lunga dall’inizio di marzo.

Il poco brillante rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti, che ha mostrato il più piccolo aumento del numero dei posti di lavoro da ottobre, ha attenuato le preoccupazioni sulla necessità che la Federal Reserve americana debba mantenere tassi di interesse elevati per un periodo prolungato. Queste dichiarazioni rafforzate rilasciate dal presidente della Federal Reserve Jerome Powell indicano che un aumento dei tassi è improbabile nel breve termine.

Di conseguenza, l’indice del dollaro è sceso dello 0,23% a 104,93, mentre l’euro ha guadagnato lo 0,23% rispetto al dollaro, raggiungendo 1,0783 USD.

Nel frattempo, lo yen si è deprezzato rispetto al dollaro dopo aver registrato i suoi guadagni settimanali più forti da dicembre 2022. Questa impennata è arrivata sulla scia di rapporti che suggerivano interventi da parte della Banca del Giappone per impedire allo yen di raggiungere il suo livello più basso in 34 anni, a 160.245 yen a 160.245 yen. il dollaro. Nel corso della settimana lo yen si è apprezzato del 3,5%. Lunedì lo yen si è ritirato dello 0,44% rispetto al dollaro, raggiungendo quota 153,68 per dollaro.

Il calo dello yen può essere attribuito all’aumento dei tassi di interesse statunitensi, insieme al contesto di tassi di interesse prossimi allo zero in Giappone. Questa discrepanza ha spinto gli investitori a trasferire liquidità dallo yen al dollaro, investendo successivamente in asset che offrono rendimenti più elevati.

Negli altri movimenti valutari, la sterlina britannica è salita dello 0,29% a 1,2581 USD in vista dell’annuncio della decisione di politica monetaria della Banca d’Inghilterra prevista per giovedì. Gli analisti prevedono che la Banca d’Inghilterra manterrà i tassi di interesse al 5,25%.

MENAFN07052024000045015682ID1108182130


Dichiarazione di non responsabilità legale:
MENAFN fornisce le informazioni “così come sono” senza garanzie di alcun tipo. Non accettiamo alcuna responsabilità per l’accuratezza, il contenuto, le immagini, i video, le licenze, la completezza, la legalità o l’affidabilità delle informazioni contenute in questo articolo. In caso di reclami o problemi di copyright relativi a questo articolo, contattare il fornitore sopra indicato.

-

PREV avrà luogo la Guerra dello Stretto?
NEXT Pronostico Atalanta Bergamo Bayer Leverkusen – Finale Europa League 22/05/2024: Vincono i tedeschi e Bonifacio segna