Ginnastica. Devillard in oro, Francia in bronzo… cosa ricordare dagli Europei

Ginnastica. Devillard in oro, Francia in bronzo… cosa ricordare dagli Europei
Ginnastica. Devillard in oro, Francia in bronzo… cosa ricordare dagli Europei
-

La Francia ha brillato ai Campionati Europei di ginnastica questo fine settimana a Rimini (Italia). Les Bleues hanno raggiunto domenica il quarto podio europeo della loro storia, mentre Coline Devillard ha mantenuto il titolo di volteggio. Segnali incoraggianti a pochi mesi dai Giochi di Parigi, anche se c’è ancora da lavorare per conquistare medaglie alla Bercy Arena.

Gherardi van Eijken si rivela

Con un punteggio di 13.866 punti al volteggio, Coline Devillard è diventata la prima donna francese a vincere un terzo titolo europeo sullo stesso attrezzo (dopo i titoli del 2017 e del 2023), poche settimane dopo la sospensione del suo allenatore Nellu Pop per cattiva condotta. violenze e abusi che la lasciarono sbalordita. È stata accompagnata sul podio da Ming Gherardi van Eijken, che ha vinto il bronzo (13.699 punti) per la sua prima partecipazione senior, a 16 anni.

A 23 anni, Marine Boyer ha concluso i suoi ultimi Campionati Europei con una medaglia di bronzo alla trave (14.033 punti). Ora punta alla qualificazione olimpica individuale per partecipare a questo evento a Parigi, oltre al suo posto nella squadra francese.

La squadra francese in bronzo alla competizione

I Bleues hanno concluso il fine settimana con un podio nella gara a squadre, dietro a Italia e Gran Bretagna. Ming Gherardi van Eijken ha segnato punti importanti prima dello sviluppo della squadra olimpica, qualificata dall’autunno. Ma c’è ancora molta strada da fare prima delle Olimpiadi, come sulle parallele asimmetriche dove gli azzurri hanno mostrato i loro limiti, in assenza della specialista dell’attrezzo Mélanie de Jesus dos Santos, che si sta preparando negli Stati Uniti.

Marine Boyer, Ming Van Eijken, Morgane Osyssek-Reimer, Lorette Charpy e Coline Devillard hanno mostrato grande coesione per la competizione a squadre. | FOTO: GABRIEL BOUYS / AFP
Visualizza a schermo intero
Marine Boyer, Ming Van Eijken, Morgane Osyssek-Reimer, Lorette Charpy e Coline Devillard hanno mostrato grande coesione per la competizione a squadre. | FOTO: GABRIEL BOUYS / AFP

La competizione è stata dominata dagli italiani, che hanno vinto cinque medaglie d’oro in casa, inclusa la competizione a squadre. Manila Esposito (17) ha realizzato una tripletta individuale vincendo l’oro al corpo libero, alla trave e a tutto tondo, ma il Azzurro deplorano la rottura del legamento crociato della loro leader Asia D’Amato.

Anche questo fine settimana a Rimini non sono stati esclusi gli juniores. A 14 anni, Elena Colas ha vinto venerdì il titolo di campionessa europea nella gara individuale, mentre Maïana Prat si è classificata terza. I loro due risultati hanno permesso alla Francia di vincere la medaglia d’oro a squadre.

-

PREV “Ero molto arrabbiato per ieri, ma sapevo che il potenziale era sufficiente per vincere” – Francesco Bagnaia
NEXT Trump ha ripetutamente fischiato alla convention libertaria