Il ministro Dominique Faure resta nel triangolare PS-RN-Ensemble

Il ministro Dominique Faure resta nel triangolare PS-RN-Ensemble
Il ministro Dominique Faure resta nel triangolare PS-RN-Ensemble
-

Il Ministro delegato alle Comunità e alla Ruralità è arrivato terzo nel suo collegio elettorale dell’Alta Garonna, molto dietro al PS e alla RN. Lei però sceglie di restare, opponendosi alla scelta “di votare RN o LFI”. Il boss del PS denuncia una decisione “vergognosa”.

Il ministro delegato alle Comunità e alla Ruralità Dominique Faure, 3° nella 10a circoscrizione elettorale dell’Alta Garonna, davanti al PS e alla RN, resta al ballottaggio, ha annunciato lunedì 1° luglio all’AFP.

In questo territorio rurale che si estende dalle zone commerciali dell’est di Tolosa alla regione agricola del Lauragais, la deputata della maggioranza presidenziale ha vinto di poco il secondo turno nel 2022, totalizzando 200 voti in più del suo avversario di Generations, investito da Nupes.

Molto indietro rispetto alla PFN

Al termine del primo turno, il socialista Jacques Oberti, del Nuovo Fronte Popolare, è risultato nettamente in testa con il 36,24% dei voti, davanti alla candidata del RN Caroline Falgas-Colomina (30,37%) e alla deputata uscente (28,99 %), del Partito Radicale.

Elezioni legislative: l’incredibile storia di una campagna lampo

“Ho 22.800 elettori che hanno votato e non vedo come dare loro l’unica scelta di votare RN o LFI”, ha sostenuto il ministro, stimando che il PS Jacques Oberti “è legato da un’alleanza con LFI”.

“Devo arrivare fino in fondo e cercare di convincere che l’arco repubblicano che rappresento è per il 10° distretto e, di gran lunga, la scelta migliore”, ha aggiunto Dominique Faure, che si considera un “outsider”. “Ma la partita non è finita”, sottolinea l’ex campione di tennis.

“Vergognoso” per Olivier Faure

In reazione, il capo del PS, Olivier Faure, ha criticato un atto “vergognoso”. “Di fronte alla minaccia dei pieni poteri alla RN, un ministro sceglie di mantenere la sua posizione anche se è arrivata terza”, ha scritto su X.

In un rapporto di potere comparabile nella 6a circoscrizione elettorale dell’Alta Garonna, la deputata uscente Renaissance Monique Iborra si ritira. A 79 anni, era alla ricerca di un quinto mandato, dopo aver vinto nel 2022 con soli 8 voti, contro il suo avversario socialista.

Il suo 3° posto di domenica (29,60%), dietro al socialista Arnaud Simion (34,03%) e alla RN Nadine Demange-Fierlej (30,92%) ha convinto l’ex socialista a gettare la spugna, senza però dare istruzioni di voto.

Nel 9° collegio elettorale dell’Alta Garonna, il candidato della maggioranza presidenziale Florian Delrieu, 3° con il 22,36% dei voti, molto dietro alla deputata ambientalista uscente Christine Arrighi (47,53%) e due punti dietro la rappresentante della RN Caroline Beout (24,89%), ha annunciato la sua decisione di restare.

-

PREV Gli ultimi istanti del Titano, lo smistamento di UBS tra i suoi clienti e una vacanza clandestina – rts.ch
NEXT Krejcikova vince il suo secondo Grande Slam in singolo – rts.ch