SpaceX fissa una data per il quarto volo del suo megarazzo Starship

-

SpaceX ha appena annunciato che il prossimo volo di prova di Starship, il suo gigantesco veicolo spaziale progettato per missioni sulla Luna, Marte e oltre, è previsto per il 5 giugno. Tuttavia, questa data rimane provvisoria poiché la società è ancora in attesa dell’approvazione normativa da parte della Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti per una modifica della licenza di lancio.

Di meglio in meglio

Il lancio è previsto dal sito Starbase di SpaceX, situato nel sud del Texas, con una finestra di lancio aperta dalle 7:00 ora locale (14:00 ora di Parigi). SpaceX prevede di trasmettere l’evento in diretta sulla piattaforma X a partire da 30 minuti prima del decollo.

Finora, Starship ha volato tre volte, nell’aprile 2023, nel novembre 2023 e nel 14 marzo 2024. Ogni volo successivo ha mostrato notevoli miglioramenti. Durante la prima missione, i due stadi della Starship, chiamati Super Heavy e Starship, non riuscirono a separarsi, facendo sì che la missione terminasse dopo soli quattro minuti. Il secondo volo ha visto il completamento con successo della separazione degli stadi, estendendo la missione a circa otto minuti. Il terzo volo durò quasi 50 minuti e raggiunse la velocità orbitale, ma si concluse con la disintegrazione del velivolo durante il rientro atmosferico.

Crediti: SpaceX

Un volo più ambizioso

Per il quarto volo di prova, l’obiettivo principale di SpaceX è quello dimostrare la capacità di restituzione e riutilizzo di entrambi i piani dall’astronave. Gli obiettivi includono un atterraggio morbido nel Golfo del Messico per il booster Super Heavy e un rientro controllato per l’astronave, probabilmente nell’Oceano Indiano.

Per raggiungere questi obiettivi, furono apportate diverse modifiche dopo il terzo volo. In particolare, SpaceX ha identificato problemi con alcuni dei motori Raptor del Super Heavy che si erano spenti prematuramente durante la missione precedente a causa di un “blocco del filtro” che influiva sul flusso di ossigeno liquido.

La nave stessa aveva subito danni significativi durante il rientro atmosferico del Volo 3, principalmente a causa della perdita di controllo dell’assetto e del rollio eccessivo. SpaceX ha concluso che questo problema era probabilmente dovuto all’ostruzione delle valvole responsabili del controllo del rullo. Per risolvere questo problema, alle nuove navi sono stati aggiunti ulteriori propulsori per il controllo del rollio, aumentando la ridondanza del controllo dell’assetto, e l’hardware è stato aggiornato per resistere meglio agli intasamenti.

SpaceX spera che queste modifiche raggiungano gli obiettivi del quarto volo e compiano un passo significativo verso un riutilizzo efficace della Starship. La missione del 5 giugno sarà così fondamentale per convalidare questi miglioramenti e continuare lo sviluppo del programma Starshipun passo essenziale nell’ambizione di SpaceX di rendere l’esplorazione spaziale accessibile e sostenibile.

-

NEXT Buon affare – L’oggetto connesso di Netatmo Teste termostatiche connesse per radiatori Valvola aggiuntiva “5 stelle” a 59,99 € (-22%)