CH: un nuovo allenatore per spiare Koivu, Kapanen e molti altri

CH: un nuovo allenatore per spiare Koivu, Kapanen e molti altri
CH: un nuovo allenatore per spiare Koivu, Kapanen e molti altri
-

Il canadese ha prospettive per giocare in Europa la prossima stagione e il suo management ne è consapevole, perché l’assunzione di Lauri Korpikoski come istruttore responsabile dello sviluppo dei giocatori nel Vecchio Continente testimonia questa preoccupazione.

Ayant pris sa retraite de hockeyeur au terme de la campagne 2022-2023, l’ancien attaquant a pu assister à des tournois juniors et rencontrer plusieurs personnes du milieu du hockey, ce qui lui a permis d’obtenir une chance avec le Bleu-Blanc -Rosso. Ora avrà la possibilità di spiare le giovani prospettive degli Habs, in particolare in Svezia e Finlandia.

• Leggi anche: Campo di sviluppo CH: Owen Beck è come un giovane veterano

• Leggi anche: Libro paga: Slafkovsky non costerà quasi “nulla” al CH

Inoltre, il suo arrivo è tempestivo, perché il CH punta su Oliver Kapanen e ha appena scelto Aatos Koivu. Avrà tutto il tempo per vederli all’opera nel 2024-2025.

“È molto positivo, dato che la squadra ha molte scelte. Ci sono alcuni ragazzi a cui prestare attenzione là fuori. Oliver Kapanen ha appena firmato e sarà una priorità. […] Ora c’è il figlio di Saku, che viene dalla mia stessa città [Turku]. Lo vedo spesso e sono entusiasta all’idea di iniziare e conoscere meglio questi giocatori”, ha detto Korpikoski in una conferenza stampa martedì a Brossard, promettendo di guardare i video di questi giocatori di hockey.

A proposito di Aatos Koivu, selezionato al terzo turno, sabato, quello che giocava per i New York Rangers quando Jeff Gorton arrivò come scout professionista nel 2007, ha rilasciato elogi, soprattutto perché ha visto alcune delle sue prodezze sul ghiaccio.

“È una storia interessante. Ha raggiunto tardi il suo potenziale. Come ho detto, veniamo dalla stessa città. Quando era più giovane ne avrebbe voluto parlare troppo, ma l’anno scorso è davvero migliorato e ha corretto alcuni difetti, ha sottolineato. Sono entusiasta di vedere che continuerà a fare grandi passi avanti l’anno prossimo. Migliorerà e diventerà più forte”.

In collaborazione con i nostri partner

-

PREV Il PSG apre un pop-up store al 1° piano della Torre Eiffel
NEXT Mercato: Riera discute della partenza di Davitashvili