F1: Alpine pesa sulla partenza di Ocon

F1: Alpine pesa sulla partenza di Ocon
F1: Alpine pesa sulla partenza di Ocon
-

Formula 1

F1: Alpine pesa sulla partenza di Ocon

Pubblicato il 1 luglio 2024 alle 14:35 – aggiornato il 1 luglio 2024 alle 14:40

Al termine del suo contratto con l’Alpine nel 2024, Esteban Ocon lascerà la squadra francese a fine stagione. La squadra francese ha preferito continuare l’avventura con Pierre Gasly e ha voluto ritornare, attraverso il suo direttore Bruno Famin, sulle ragioni che l’hanno spinta a fare questa scelta.

La storia finisce nel mezzo Alpino e Esteban Ocon. Il pilota francese non verrà trattenuto e lascerà quindi la scuderia francese cinque anni dopo il suo arrivo. Una decisione attentamente ponderata secondo Bruno Famin. Il direttore diAlpino infatti ha spiegato che la sua squadra aveva bisogno di rinnovamento e che questo rientrava in una certa logica.

“È stato difficile mantenere entrambi i piloti perché bisogna rinnovare”

« Sappiamo tutti che con Esteban eravamo alla fine del ciclo, un ciclo di cinque anni. È stato difficile mantenere entrambi i piloti perché bisogna rinnovarsi, come facciamo con gli ingegneri, bisogna rinnovare la linfa per migliorare, per cambiare il processo. Ecco perché, anche se ha dato molto alla squadra, il tempo di Esteban con l’Alpine era finito “, disse Bruno Famin nelle osservazioni trasmesse da Nextgen-Auto. D’altro canto, Alpino esteso Pierre Gasly che non si è lasciato demotivare dalle scarse prestazioni della sua squadra all’inizio della stagione.

Famin spiega la scelta di mantenere Gasly

« Quindi manteniamo Pierre, perché penso che abbia ancora molto da portare alla squadra. Si svilupperà in modo diverso, con un’immagine diversa, e basta. Dal Bahrein abbiamo fatto un passo interessante, ma non siamo ancora dove vogliamo essere. Siamo soddisfatti degli sviluppi, ma non siamo soddisfatti della posizione. Naturalmente gli sviluppi hanno aiutato. Se fossimo stati ancora in ultima linea a Barcellona, ​​avremmo avuto meno forze per convincerlo del progetto. Ciò che ha visto, dall’inizio dell’anno fino ad oggi, è la prova di ciò che vogliamo fare con il progetto. Il fatto che David Sanchez si sia unito al progetto due mesi fa [comme directeur technique] è un vero vantaggio “, ha aggiunto Bruno Famin.

-

PREV Mondiale U20 – Fatto della partita: il cartellino giallo di Mathis Castro-Ferreira ha ucciso le ultime speranze dei Bleuets contro l’Inghilterra
NEXT Stéphane Dalmat: “Dugarry era nascosto nei bagni… Era traumatizzato e poi è partito per Bordeaux…”