Quando Paul Bissonnette strangola con gioia due tifosi degli Oilers

Quando Paul Bissonnette strangola con gioia due tifosi degli Oilers
Quando Paul Bissonnette strangola con gioia due tifosi degli Oilers
-

Se c’è un podcast che sta attirando l’attenzione nel mondo dell’hockey, è quello dei ragazzi di Spittin’ Chiclets. Dopotutto, sono divertenti e sembra che gli piaccia l’hockey.

Sono anche capaci di diffondere scoop e denunciare situazioni. #MikeBabcock

Ci sono molti fan dell’hockey che sanno chi sono i ragazzi del podcast e questo significa che pubblicamente, quando vediamo uno o più conduttori, l’atmosfera si crea in quel posto.

Ed è quello che è successo sabato sera, quando Ryan Whitney e Paul Bissonnette si sono presentati all’arena degli Oilers a margine di Gara 4 della finale della Stanley Cup.

Durante una pausa, gli Oilers hanno mostrato filmati di Whitney mentre suonava a Edmonton. La folla lo ha applaudito.

Era lì (con la maglia di Ryan Nugent-Hopkins) al fianco di Paul Bissonnette, un ragazzo capace di farsi notare. Quest’ultimo aveva anche la maglia degli Oilers… che decollò una volta che le telecamere furono inquadrate su di lui.

Come possiamo vedere, lo aveva fatto divertimento.

Ciò che ha attirato maggiormente l’attenzione è stato il modo in cui Biz Nasty ha festeggiato. Come si vede nel video in tal senso, ha afferrato per il collo i due tifosi davanti a lui per festeggiare con loro.

Aveva strangolato i ragazzi mentre era a torso nudo. Ma lo ha fatto senza malizia, ovviamente. Il ragazzo voleva solo fare festa.

Whitney era molto più tranquillo rispetto a Bissonnette, ma sembrava comunque felice di essere lì. Ha provato a dare energia al pubblico durante una partita importante per la sua ex squadra.

Li rivedremo? Continua.

Molti

– Succederà?

– Hmm…

– Cosa faranno gli Hawks quest’estate?

– Monitorare.

-

PREV Thiago Motta prende di mira un crack del LOSC!
NEXT Gran Premio Charvieu-Chavagneux: reazioni – Notizie