Cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici: il Comune di Parigi inizia a distribuire i suoi 55.000 inviti

Cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici: il Comune di Parigi inizia a distribuire i suoi 55.000 inviti
Cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici: il Comune di Parigi inizia a distribuire i suoi 55.000 inviti
-

A meno di due mesi dalla data fatidica inizia la distribuzione! 326.000 persone in totale sono attese sulle banchine della Senna per la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, poco più di 100.000 posti saranno a pagamento installati sulle banchine inferiori, e i restanti 220.000 sono posti liberi, su inviti posizionati sulle piattaforme alte. Di questi 220.000 ospiti, 55.000 saranno invitati dal Comune di Parigi.

Il comune ha deciso di distribuire questi posti in particolare ad alcuni gruppi.coloro che altrimenti non avrebbero potuto partecipare alla cerimonia di apertura” spiega Emmanuel Grégoire, 1° deputato del Comune di Parigi. La città ha quindi proceduto utilizzando i suoi schedari di contatto. Il file “Facile Famille”, ad esempio, ha permesso di identificare le famiglie dei quartieri popolari con il quoziente familiare più sfavorevole. bersaglio “che spesso non va in vacanza e quindi a quell’ora sarà a Parigi“, aggiunge Pierre Rabadan, deputato responsabile dello sport, dei Giochi Olimpici e Paralimpici.

Tra gli altri pubblici a cui si rivolgono gli inviti, i giovani, attraverso case e altre iniziative per la gioventù parigina, società sportive legate alla capitale, commercianti e altri residenti locali colpiti da difficoltà organizzative durante i Giochi. Oltre a 2.800 agenti della città di Parigi.

Un processo in più fasi

Per garantire che nessun posto venga perso e che gli spalti siano pieni il 26 luglio, la distribuzione dei posti è già iniziata. All’inizio della settimana sono state inviate quasi 14.000 e-mail per avvisare i fortunati ospiti che presto avrebbero dovuto registrarsi, loro e fino a 3 persone che li accompagneranno. Una procedura da completare dal 10 giugno ed entro 4 giorni. Al termine di questa prima fase, verrà lanciata una seconda ondata di inviti a seconda del numero di posti ancora da assegnare, quindi una terza e ultima ondata avrà luogo all’inizio di luglio.

Tutti gli ospiti verranno poi validati dai servizi di sicurezza. Per quanto riguarda il D-Day, i più fortunati potranno godersi lo spettacolo sulla Senna, ma anche possibilità di catering e per gli altri, niente paura, la cerimonia”è soprattutto una produzione audiovisiva” ricordano gli eletti parigini e tutti potranno goderselo appieno davanti alla televisione.

-

PREV Stéphane Lannoy fa il punto sull’“ottima prestazione” dell’arbitro francese Clément Turpin
NEXT Una gara più aperta che mai, per il nostro più grande piacere!