Investire negli e-sport: investimenti dinamici in borsa – 26/05/2024 alle 08:00

Investire negli e-sport: investimenti dinamici in borsa – 26/05/2024 alle 08:00
Investire negli e-sport: investimenti dinamici in borsa – 26/05/2024 alle 08:00
-

Investire in un settore legato all’intrattenimento può essere fatto attraverso il mercato azionario, acquistando azioni o ETF.

Il settore degli eSport sta crescendo in modo esponenziale. Il gioco competitivo dei videogiochi si è affermato come un fenomeno globale. La base di fan e giocatori sta crescendo. I tornei generano sempre più entrate. Questo tema di investimento offre grandi promesse.

Riepilogo:

  • E-sport, un investimento promettente per gli investitori

  • E-sport: un settore in consolidamento dopo tempi difficili

  • Come investire negli eSport?

E-sport, un investimento promettente per gli investitori

Il termine e-sport, o sport elettronico, si riferisce alle competizioni di videogiochi. Sono organizzati tramite una rete locale (LAN party) o su Internet. I tornei riempiono gli stadi e attirano milioni di spettatori online su piattaforme come Twitch o YouTube. Lo sport elettronico è considerato una disciplina a sé stante dalle autorità sportive. Per incoraggiarne lo sviluppo, il governo francese ha deciso di abbassare l’IVA sui biglietti per gli eventi di e-sport dal 20% al 5,5% a partire dal 1° gennaio 2024.

I ricavi del settore sono stimati a 1,8 miliardi di dollari per l’anno 2023. Secondo un’analisi di Barclays, l’ecosistema degli e-sport potrebbe raggiungere i 9,6 miliardi di dollari nel 2030. Le principali fonti di ricavi sono le sponsorizzazioni (circa il 45%), la pubblicità e i diritti di trasmissione (circa 20% ciascuno), licenze e prodotti derivati. Le 10 principali società di eSport valevano 3,5 miliardi di dollari nel 2022, con un aumento del 46% rispetto alla fine del 2020. Si stima che gli eSport attirino più di 600 milioni di spettatori in tutto il mondo. La Cina è il mercato più grande, con oltre 200 milioni di fan.

E-sport: un settore in consolidamento dopo tempi difficili

Negli ultimi anni il settore degli e-sport è stato un Eldorado finanziario. La promessa di un’elevata redditività ha portato molti investitori a iniettare ingenti somme di denaro, in particolare sponsorizzando squadre professionistiche. Purtroppo la crescita del settore è più lenta di quella degli sport tradizionali. I profitti attesi dagli investitori tardarono ad arrivare. Ciò è dovuto principalmente all’assenza di diritti televisivi e al fatto che molti eventi sono accessibili gratuitamente sulle piattaforme di streaming.

La mania è svanita. Alcuni investitori e sponsor hanno preferito tagliare i propri finanziamenti. È il caso di BMW, che ha annunciato il suo graduale ritiro dall’e-sport all’inizio del 2023. In Francia, LDLC OL, storica associazione di e-sport legata all’Olympique Lyonnais, ha terminato tutte le sue operazioni nel maggio 2023. Secondo esperti, la bolla speculativa si è sgonfiata e il settore è ormai maturo. I dati relativi agli e-sport suggeriscono sempre buone prestazioni. Nonostante tutto, è necessaria cautela.

Come investire negli eSport?

  • Acquistare azioni direttamente

Uno dei modi per investire negli e-sport è acquisire azioni di società che sviluppano e pubblicano videogiochi adattati alla competizione. C’è Electronic Arts (EA Sports FC, ex-Fifa), Epic Games (Fortnite), Activision (Call of Duty), Riot Games (League of Legends), appartenenti al colosso cinese Tencent, Sony Interactive Entertainment o Ubisoft. Questo investimento può essere effettuato tramite un Conto Titoli Ordinari (CTO). Meglio però restare cauti: il settore dei videogiochi sperimenta un’elevata volatilità.

Un’altra strada è investire in emittenti di contenuti, come le piattaforme YouTube (di proprietà di Google), Twitch (di proprietà di Amazon) o il leader cinese Huya (di proprietà di Tencent). Puoi anche scommettere sul colosso cinese del live streaming DouYu o sulla società svedese Modern Times Group, una delle più potenti nel settore degli e-sport.

Gli ETF (Exchange Traded Funds), o tracker, costituiscono il mezzo preferito per investire nel settore degli e-sport. Se ti rivolgi alle aziende americane, dovresti rivolgerti agli ETF che replicano la performance dell’indice specializzato MVIS Global Video Gaming and eSports, dell’S&P 500 o del Nasdaq. Gli ETF dedicati agli eSport includono: VanEck Video Gaming and eSports UCITS ETF, Roundhill Video Games ETF (NERD) e

Complessivamente

X Videogiochi e

ETF sugli eSport (HERO).

Pericolo influencer che propongono investimenti: come avvisare i figli?

I “Finfluencer” o influencer finanziari abbondano sui social network. Sostengono un arricchimento facile e rapido, presentando come sicuri prodotti finanziari che in realtà sono rischiosi. Si rivolgono principalmente ai giovani, cercando di trarre vantaggio dalla loro ingenuità. È essenziale fornire loro le chiavi per contrastare queste minacce. Il discorso finanziario deve essere chiaro ed evitare il gergo. Puoi affidarti all’AMF: l’organismo comunica direttamente sui social network (Instagram, Tik Tok) per allertare le potenziali vittime.

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1