Euro 2024: capitano escluso, ogni giocatore che parla con l’arbitro rischia il cartellino giallo, avverte la UEFA

Euro 2024: capitano escluso, ogni giocatore che parla con l’arbitro rischia il cartellino giallo, avverte la UEFA
Euro 2024: capitano escluso, ogni giocatore che parla con l’arbitro rischia il cartellino giallo, avverte la UEFA
-

Giocatori che vengono a stringersi attorno all’arbitro dopo una decisione controversa, Robert Rosetti non li vuole più. Il capo degli arbitri della UEFA ha indicato ai selezionatori delle squadre qualificate a Euro 2024 (14 giugno – 14 luglio) che gli arbitri “saranno fermi sui gesti cattivi e sulle proteste per tutelare l’immagine del gioco e lasciare che un patrimonio sportivo per le generazioni future”, come indicato dal Team.

Per fare questo gli arbitri potranno parlare solo con i capitani per evitare scene che ancora vediamo spesso nel calcio, quando a volte una decina di giocatori vengono a circondare l’arbitro dopo che quest’ultimo ha fischiato un fallo o un fuorigioco.

“Spiegare una decisione quando sei circondato da 22 giocatori è impossibile. Ciò può portare a problemi di comunicazione e il calcio può prendere molto rapidamente una piega molto negativa”, continua Roberto Rosetti, che ha arbitrato, tra gli altri, la finale di Euro 2008.

“Assicuratevi che il capitano sia l’unico giocatore a parlare con l’arbitro”

“Chiediamo a tutte le squadre di garantire che il capitano sia l’unico giocatore a parlare con l’arbitro. Chiediamo ai capitani di assicurarsi che i loro compagni di squadra non si avvicinino all’arbitro, il che consentirà una conversazione diretta in modo che la decisione venga trasmessa in modo tempestivo e rispettoso. È responsabilità del capitano assicurarsi che i suoi compagni di squadra rispettino l’arbitro, mantengano le distanze e non lo circondino”, continua il capo del comitato arbitrale UEFA.

In caso di mancato rispetto di questa istruzione, i giocatori saranno sanzionati con un cartellino giallo. “Qualsiasi giocatore che ignori il ruolo del suo capitano e/o che si avvicini all’arbitro con mancanza di rispetto o con sfida verrà ammonito”, indica Roberto Rosetti. “Ovviamente, se il capitano è un portiere, sarà necessario designare un giocatore di movimento per ricoprire questo ruolo nel caso in cui si verificasse un incidente all’estremità opposta del campo”, spiega.

-

PREV Mavs (108-109): al termine della suspense, Dallas fa il break!
NEXT la formazione dell’OM in pieno rinnovamento