Elezioni europee 2024: “Bugiardo”, “pigro”, “agente straniero…” Jordan Bardella demolito dagli avversari durante il primo dibattito

Elezioni europee 2024: “Bugiardo”, “pigro”, “agente straniero…” Jordan Bardella demolito dagli avversari durante il primo dibattito
Elezioni europee 2024: “Bugiardo”, “pigro”, “agente straniero…” Jordan Bardella demolito dagli avversari durante il primo dibattito
-

l’essenziale
I sette capilista delle elezioni europee si sono riuniti questa domenica 5 maggio per un dibattito con la giuria del Gran Giurì di RTL-Le Figaro-M6-Paris Première. Primo nei sondaggi, Jordan Bardella è stato l’obiettivo principale degli altri candidati.

Era la prima volta che si riunivano attorno allo stesso tavolo. I sette capilista delle elezioni europee si sono confrontati questa domenica, 5 maggio, su invito del Gran Giurì di RTL-Le Figaro-M6-Paris Première.

Quattro temi sono stati imposti a Jordan Bardella (RN), Valérie Hayer (Rinascimento), Manon Aubry (LFI), Raphaël Glucksmann (PS-Place publique), Marion Maréchal (Reconquête!), François-Xavier Bellamy (LR) e Marie Toussaint ( Gli ecologisti): “La guerra economica contro Cina e Stati Uniti”, “le sfide della difesa europea”, “l’immigrazione e la protezione dei confini del continente”, e la “sfida ecologica”.

Leggi anche:
Elezioni europee: RN Jordan Bardella domina ancora largamente i sondaggi, risale la lista del PS di Glucksmann

Per la prima volta i sette candidati alle elezioni europee erano insieme.
AFP – JOEL SAGET

Un “agente straniero”

Primo nei sondaggi (32% secondo l’istituto Elabe), Jordan Bardella, è stato l’obiettivo principale degli altri candidati, ad eccezione di Marion Maréchal e François-Xavier Bellamy, notano i nostri colleghi di BFMTV.

Le critiche sono inizialmente scoppiate tra i candidati RN e LFI fin dai primi minuti del dibattito. “L’Europa deve riconnettersi con il senso di sovranità, indipendenza e autonomia strategica”, ritiene Jordan Bardella. “Tu pretendi di difendere la Francia, ma la realtà è che sei un agente straniero” ribatte Marie Toussaint, prima di aggiungere: “Quando siamo così affascinati da Vladimir Putin, da Bashar al-Assad, non possiamo venire qui a dire che noi difendiamo i francesi penso che sia davvero una bugia.”

“Non sei patriottico, sei al servizio di un’ideologia”, commenta Raphaël Glucksmann. “Non vogliamo piccoli telegrafisti del Cremlino”, ha dichiarato il candidato publique di PS-Place.

Il partito della “pigrizia nazionale”

Il rappresentante del raduno nazionale è stato criticato anche nel suo ruolo di eurodeputato. “Voi avete presentato 21 emendamenti in cinque anni, mentre io ne ho presentati 3.500. Voi non siete più il partito della fiamma nazionale, ma il partito della pigrizia nazionale”, ha esclamato Marie Toussaint. “Sei sul welfare, un bugiardo, un approfittatore”, dice.

Raphaël Glucksmann ha accusato il Raggruppamento Nazionale di essere ipocrita. “Gli slogan della vostra piattaforma immigrazione zero, è un video di TikTok, non corrisponde alla realtà delle economie europee”, esordisce, seguendo le parole di Marion Maréchal. “Giorgia Meloni, tua alleata, ha fatto una campagna a favore dell’immigrazione zero. […] Una volta salita al potere, invitò 450.000 lavoratori stranieri. Voglio che finisca l’ipocrisia e voi siete stupidi sulla questione dell’immigrazione”, ha detto ai suoi avversari di estrema destra.

\ud83c\uddea\ud83c\uddfa\ud83d\uddf3\ufe0f\ud83d\udde3\ufe0f Immigrazione: “La vostra piattaforma recita, è un video di TikTok, non corrisponde alla realtà. Voglio la fine dell’ipocrisia e voi siete stupido sulla questione migratoria”, dice @rglucks1 In #IlGranGiuria. #RTL pic.twitter.com/AUVlw0Jr8y

— RTL Francia (@RTLFrancia) https://twitter.com/RTLFrance/status/1787080123721920585?ref_src=twsrc%5Etfw

-

PREV questa associazione ha classificato le spiagge più pulite della Francia (e le più sporche)
NEXT Emmanuel Macron a Berlino: questi i temi scottanti che tengono tesa la coppia franco-tedesca