La rivista sportiva La Flamme è fuori stampa

La rivista sportiva La Flamme è fuori stampa
La rivista sportiva La Flamme è fuori stampa
-

Creatore della rivista sportiva per bambini, Completamente la giornalista Myriam Alizon è stata scelta dalla Direzione Regionale degli Affari Culturali (Drac) per realizzare un progetto educativo ispirato ai Giochi Olimpici.

L’obiettivo era quello di permettere agli studenti del CM2 e di prima media di scoprire le professioni dei media e della stampa, di apprendere le fasi di sviluppo di una rivista e le tecniche di intervista. Nel corso dell’anno, durante i laboratori condotti da Myriam Alizon e dal marito Gilles, anche lui giornalista, i bambini hanno accolto Jean Laudet, di Nevers, ex campione olimpico di canoa biposto. Hanno avuto la possibilità di essere ricevuti al Canoë Club de Nevers, al Cercle Nevers Escrime e di poter interagire con i rugbisti dell’USON Nevers che giocano nella Pro D2, dopo l’allenamento.

Tutte le loro indagini portarono alla produzione di una rivista di ventiquattro pagine intitolata La fiamma e distribuito in duecento copie. Recentemente completato, è stato presentato a tutti gli studenti, insegnanti e genitori. Un grande momento di orgoglio per i giornalisti in erba.

“Dovevamo prima far capire cosa sono le informazioni, come trovarle e, soprattutto, verificarle incrociando le fonti. Infine, l’avventura, sostenuta da Natacha Chabot, direttrice della scuola, e Lucile Paumier, bibliotecaria del polo scolastico di Le Mont-Châtelet, è stata molto arricchente per i bambini. Hanno osato. Ci è piaciuto lavorare con loro su temi di attualità alla vigilia delle Olimpiadi”, ha spiegato Myriam Alizon.

A turno, i bambini hanno raccontato il loro ruolo nel comporre il logo di copertina, ricercando informazioni sulle fiamme olimpiche e paralimpiche, intervistando la Nivernaise Emmeline Ndongue, medaglia d’argento nel basket 2012, svelando i segreti della Botte de Nevers, rievocando l’atmosfera della Le Olimpiadi ai tempi di Jean Laudet, riservano un fumetto per il controllo antidoping, annotano le imprese di La Nièvre en gold dal 1908 e chiudono La fiamma su una bellissima immagine dell’Uson.

Olivier Pierre, consigliere pedagogico, e Héléna Cire, ispettore dipartimentale dell’Educazione Nazionale, si sono congratulati con gli animatori e i bambini per la creazione di una rivista che ha rivelato i giovani talenti, in un approccio educativo motivante.

-

PREV una torre panoramica alta 80 metri installata a La Courneuve
NEXT Biden in isolamento, fermento tra i democratici: News