ritorno in campo per i giocatori del CA Périgueux

ritorno in campo per i giocatori del CA Périgueux
ritorno in campo per i giocatori del CA Périgueux
-

Esistono due modi per visualizzare il giorno di recupero. Il bello è rivedere gli amici e scoprirne di nuovi, e ce ne sono una quindicina a CA Périgueux. La parte brutta è ricordare che è dedicato alla preparazione fisica.

“Il primo giorno lo temiamo sempre un po'”, ammette Vincent Fouillade, che inizia la sua quinta stagione in bianco e cielo. Le prossime tre settimane non sono la parte più semplice, ma una delle più importanti. Ce ne sono molti nuovi. Quindi ci permette anche di incontrarci dentro e fuori dal campo. »

Preparazione fisica

Sotto gli occhi di alcuni curiosi, feriti o convalescenti, di tutto lo staff, ma anche di Romain Teulet, venuto a trovare vecchie conoscenze e suo figlio in arrivo a Espoirs, non era ancora il momento di raccontarsi la vacanza sull’erba del Dantou, tra due stadi in costruzione (Rongiéras e Font-Pinquet).

“Abbiamo mantenuto lo stesso libro paga della scorsa stagione. Abbiamo deciso per le posizioni in cui pensavamo di avere delle esigenze”

Le prime tre settimane saranno “basate sulla preparazione fisica, piuttosto intensa”, descrive Didier Casadéi, il manager del Capist. La palla non sarà la priorità, purtroppo per i giocatori. Inoltre, questo lunedì, 1° luglio, non ne hanno ricevuto alcuno. La stagione è iniziata con un “bronco”: un test per misurare la capacità di concatenare gli sforzi su distanze sempre più lunghe. Poi, un po’ di lavoro amministrativo e, soprattutto, la conoscenza dei quindici nuovi elementi.

“Abbiamo mantenuto gli stessi stipendi della scorsa stagione”, assicura Casadéi. Abbiamo deciso per le posizioni in cui pensavamo di avere alcune esigenze. » In ogni caso la rosa è al completo. Alla ripartenza mancavano Kakevini Tabu, trattenuto alle Fiji per problemi di visto, e Hendri Storm, che sarebbe dovuto rientrare dal Sud Africa nel pomeriggio.

Tre amichevoli

Oltre alla preparazione fisica, i giocatori capiranno “la codifica del gioco”, per parlare velocemente la stessa lingua in campo. “Poi ci sarà una settimana di riposo per tirare il fiato e assimilare la preparazione, poi tre amichevoli [NDLR : à Aurillac, contre Massy et à Langon les 2, 9 et 16 août] prima dell’inizio del campionato”, in programma il 24 agosto (il calendario non è stato ancora pubblicato).

“Ci saranno 14 partite di campionato prima di Natale. Quindi, se vogliamo mantenerci inizialmente, o meglio ancora, dovremo vincere le partite subito, dice l’allenatore. Le stagioni sono lunghe, serve tanta gente in allenamento per lavorare bene. » Ecco perché già diversi Hope sono stati integrati nella squadra.

Movimenti

Arrivi: Neisen (Aurillac), Dulucq (Tarbes), Camou (Tarbes), Leiataua (Oyonnax), Tabu (Bourg-en-Bresse), Kotze (Hyères/Carqueiranne), Lavernhe (Provence Rugby), Hughes (Padoue), Vieilledent (Rouen), Merigan (Bath), Giresse (Albi), Gest (Blagnac), Lafforgue (Auch).
Partenze: Chapon (Bergerac), Caillat (Bacino di Arcachon), Tallet (Saint-Astier/Neuvic), Cavalière (Rennes), Tournebize (Vergt), Ouchène (Massy), Rabourdin (Marmande), Jaubert (Floirac), Zibzibadze (Limoges ), Vialle (Nîmes), Hardy (Chartres), Rousserie, Dittus, Labattut.

-

PREV Un nuovissimo garage municipale per New Richmond nel 2025
NEXT Inghilterra – Svizzera: Scopri le note dei giocatori Nati