Insolito: quando una squadra della 12h de l’Auge brucia la sua bicicletta

Insolito: quando una squadra della 12h de l’Auge brucia la sua bicicletta
Insolito: quando una squadra della 12h de l’Auge brucia la sua bicicletta
-

La replica di uno stivale Dr. Martens è andata in fumo sabato prima della fine della 12 Ore dell’Auge. ©Thomas Delley

La replica di uno stivale Dr. Martens è andata in fumo sabato prima della fine della 12 Ore dell’Auge. ©Thomas Delley

Sabato scorso nella Città Bassa di Friburgo è apparso un nuovo carnevale (quasi) estivo. Questo nuovo tipo di eventi vide la luce, un po’ involontariamente, durante la 12 Ore dell’Auge. L’idea è nata da uno dei gruppi partecipanti all’evento.

La nostra gallery della 12 Ore dell’Auge

A questa allegra squadra di clienti abituali, composta da residenti della Città Bassa, non manca mai la fantasia. Lo testimoniano i due premi vinti quest’anno, tra cui quello del gruppo più divertente. E creativo, perché ancor prima della fine della corsa, alle 22, e dell’annuncio dei premi, la squadra aveva bruciato l’oggetto del suo splendore incandescente in mezzo alla strada e senza estintore.

Una scarpa fantastica, versione rivisitata delle famose Dr. Martens in linea con il tema del gruppo: il punk. Ribelli fino alla fine del loro strano manubrio, i punk erano guidati in particolare da Jean-Marie Pellaux, ex eletto verde della capitale cantonale. Il quale, contattato in merito, gli assicura: un finale così tragico e bruciante non era previsto. Ma lo si immaginava nel corso delle ore, durante le quali la macchina era parecchio danneggiata mentre la lucidità degli autisti imbarcava acqua sotto torrenti di liquido più o meno schiumoso. Abbastanza per alimentare le fiamme del successo. O no.

-

PREV 4a edizione del progetto Sicuro con lo zaino
NEXT una nuova sede per NTN Europe