Un lupo ucciso da un cacciatore, più di 50 dall’inizio dell’anno in Francia

Un lupo ucciso da un cacciatore, più di 50 dall’inizio dell’anno in Francia
Un lupo ucciso da un cacciatore, più di 50 dall’inizio dell’anno in Francia
-

Pronto all’attacco – L’animale, ucciso da un cacciatore incaricato, si preparava ad attaccare un gregge di pecore nella Lozère all’inizio di giugno

Un lupo che si preparava ad attaccare un gregge di pecore è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella notte tra l’8 e il 9 giugno. “Questo tiro è stato effettuato da un cacciatore incaricato dall’operatore. Questo campione fa seguito a tre recenti segnalazioni di danni alle mandrie situate nelle vicinanze», spiega la prefettura della Lozère. “La sparatoria è avvenuta in aggiunta alle misure preventive messe in atto dall’allevatore per proteggere la sua mandria. »

Da diversi mesi, gli allevatori del Massiccio Centrale, in particolare della Lozère e dell’Aveyron, deplorano gli attacchi contro le loro mandrie. Lì il tiro difensivo è autorizzato, ma è regolato dalla legislazione. I decreti ministeriali fissano “le condizioni e i limiti ai quali possono essere concesse deroghe ai divieti di distruzione di questa specie”, precisa il rappresentante dello Stato presso il dipartimento.

“Il numero dei lupi in Francia sta diminuendo”

Queste restrizioni e l’uso dei colpi sono denunciati dalle associazioni di difesa del lupo. In particolare l’associazione Ferus, che parla di “un calo della popolazione del 9%” tra il 2022 e il 2023. Il numero di lupi in Francia è stimato nel 2023 a “1.003 individui, rispetto a 1.096 lupi per il 2022”. Diverse associazioni denunciano “la moltiplicazione(…) Leggi di più su 20minutes

Leggi anche:
Montpellier: accoltellato da un uomo che voleva sedersi allo stesso tavolo in terrazza
Elezioni legislative 2024: La nomina di Philippe Poutou, una “umiliazione” per un candidato di sinistra
Gard: Tre persone, tra cui un bambino, salvate dalle acque dopo l’innalzamento del Rodano

-

PREV Marsa Maroc scelta per gestire i terminal portuali di Cotonou
NEXT Cannes protegge 5.000 m² di verde