Il Cantal Worker and Peasant Festival (Cop) rileva il Sismografo, ad Aurillac, con quattro concerti gratuiti

Il Cantal Worker and Peasant Festival (Cop) rileva il Sismografo, ad Aurillac, con quattro concerti gratuiti
Il Cantal Worker and Peasant Festival (Cop) rileva il Sismografo, ad Aurillac, con quattro concerti gratuiti
-

La federazione Cantal del Partito Comunista Francese quest’anno innova investendo nel sismografo. La sua tradizionale Fête du Cop (dal nome del quotidiano Le Cantal ouvrier et paysan) cercherà di riempire la nuova sala da concerto di Aurillac, sabato 25 maggio a Marmiers, con quattro gruppi.

Una giornata “festosa, culturale, fraterna… ma anche politica, ovviamente”, riassume Aurélie Demoulin, segretaria dipartimentale del PCF. “Questi momenti sono ricchi per noi comunisti e sono essenziali per la vita del nostro partito. »

Chi c’è dietro Seismic Assault, l’associazione incaricata di dare vivacità alla nuova sala da concerto di Aurillac?

“La nostra bellissima celebrazione è un luogo unico di condivisione e apertura nel Cantal”, aggiunge. Ogni anno invitiamo associazioni e sindacati che sostengono e condividono i nostri valori. » Tra i temi di attualità locale che non mancheranno di essere discussi, nella riunione politica o altrove, possiamo citare il futuro del collegio La Jordanne, il futuro del centro specializzato di accoglienza di Cueilhes o anche la ferrovia, con l’Aurillac- Treno notturno di Parigi o merci di Cantal, fermi o quasi.

“È la nostra Giornata dell’Umanità locale”

Ai dibattiti parteciperanno ospiti provenienti da qui (come il collettivo Cantal Palestine Solidarnosc) o altrove (Pierre Garnodier, segretario generale del comitato nazionale dei lavoratori e disoccupati della CGT, e Alain Rouy, del settore internazionale del PCF).

Completamente gratuita (oa partecipazione gratuita), la giornata si concluderà alla grande, grazie a quattro concerti di quattro gruppi con universi musicali diversi. “È il nostro Festival locale dell’Umanità”, conclude Aurélie Demoulin. Piccoli di dimensioni, ma grandi di cuore…”

Sabato 25 maggio.

Dibattiti. 15:30: “Lavoratori privati ​​del lavoro… ma senza voce!” » con Pierre Garnodier. Ore 17: “Guerra, che stronzate! » con Alain Rouy.

Incontro politico. 19 ore.

Concerti. 18:20, Nautilws. 20:00, Michele Denilyn. 20:45, GK Noland. 21:30, Punk Soul Brothers. e anche.

Per tutta la giornata dimostrazioni di Vincenzo Giordanengo, scultore della pietra; dediche di Roger Grimal con Che bravo nonno.

Ricevi via e-mail la nostra newsletter per il tempo libero e trova idee per gite e attività nella tua regione.

Romain Blanc

#French

-

PREV Nuovo collegamento Air Canada tra Montreal e Madrid: la capitale spagnola mette in mostra il suo fascino!
NEXT Elezioni legislative nel Lot-et-Garonne. Didier Caminade continua a sostenere Jérôme Cahuzac