In Quebec mancano circa 3.000 farmacisti

In Quebec mancano circa 3.000 farmacisti
In Quebec mancano circa 3.000 farmacisti
-

(Montreal) Tutti i settori sanitari si trovano ad affrontare una significativa carenza di personale, ma questo è un grave problema nell’industria farmaceutica, sia nelle farmacie che negli ospedali, afferma il presidente dell’Ordine dei Farmacisti del Quebec (OPQ).


Inserito alle 14:24

Aggiornato alle 16:08

Katrine Desautels

La stampa canadese

In un’intervista rilasciata venerdì a La Presse Canadienne, Jean-François Desgagné ha espresso le sue preoccupazioni per la carenza di professioni farmaceutiche, ma si è anche dichiarato ottimista.

Il signor Desgagné è, tra l’altro, incoraggiato dall’arrivo quest’anno delle prime coorti di tecnici farmaceutici. Questo nuovo programma è stato offerto in dieci CEGEP in tutta la provincia nell’autunno 2021.

Tuttavia non nega che la situazione sia critica. Secondo il presidente dell’OPQ, attualmente in Quebec manca almeno un farmacista per farmacia, nei piccoli ospedali ne mancano circa tre e nei grandi ospedali da cinque a nove. “In parole povere, in Quebec mancano 3.000 farmacisti”, riassume.

“I farmacisti si organizzano, siamo bestie organizzative, ma dobbiamo essere consapevoli che non possiamo allungare un elastico all’infinito”, sottolinea Desgagné.

I risultati dell’ultima indagine sulla forza lavoro dell’Associazione dei Farmacisti degli Stabilimenti Sanitari del Quebec (AP ES) vanno in questa direzione. Abbiamo osservato che nelle emergenze, il 62% della necessità dei farmacisti di fornire cure farmaceutiche non è soddisfatta, e circa il 15% in oncologia, anche se i trattamenti sono essenziali per la sopravvivenza di alcuni pazienti.

Nelle unità di terapia intensiva e coronarica, tra i pazienti ospedalizzati, il 50% del fabbisogno dei farmacisti per fornire cure farmaceutiche non è coperto.

Nella dialisi renale sono impiegati 13 farmacisti su 73 necessari, il che soddisfa appena il 18% del fabbisogno, mentre i pazienti in dialisi sono particolarmente vulnerabili ai farmaci a causa della ridotta capacità di filtrazione dei reni.

Solo per questi quattro settori avremmo bisogno di 235 farmacisti aggiuntivi, secondo le stime dell’APES a marzo.

“Le preoccupazioni della forza lavoro sono attualmente il problema principale nella professione, come in molte altre professioni. […] Non passa giorno senza che se ne parli sui media, ma diciamo che in farmacia è la preoccupazione maggiore”, ha dichiarato il signor Desgagné.

Modernizzare l’accordo Quebec-Francia

Anche la popolazione può svolgere un ruolo nel garantire servizi migliori. Presso le farmacie i pazienti sono invitati a fissare un appuntamento per quanto potrà essere programmato.

Ad esempio, prima di un viaggio, fissare un appuntamento per la vaccinazione aiuta molto il farmacista a organizzare il suo programma.

Il signor Desgagné assicura che tutte le autorità interessate stanno facendo la loro parte per porre rimedio alla carenza di farmacisti.

“Abbiamo un tavolo di lavoro dove si parla di questi problemi e si lavora sulle soluzioni, ma questo richiederà più farmacisti, una migliore formazione, migliori strumenti, una migliore integrazione degli assistenti tecnici e possibilmente i primi tecnici in farmacia”, spiega.

“Tutta la famiglia delle farmacie, siano esse catene e insegne, associazioni professionali, università, assistenti tecnici, titolari di farmacisti, ospedali, GMF, tutti stanno lavorando su questo”, continua.

Aggiunge che gli accordi sull’immigrazione sono parte della soluzione. Il Quebec e la Francia hanno un accordo reciproco che facilita il riconoscimento delle qualifiche professionali dei farmacisti francesi che desiderano esercitare in Quebec.

“Stiamo lavorando per modernizzare (l’accordo) per garantire un trasferimento più agevole”, ha affermato il presidente dell’OPQ. Alla fine, se riusciremo a sviluppare questo tipo di accordo con altri paesi, non ne rimarremo privati. »

I contenuti sanitari della stampa canadese ricevono finanziamenti attraverso una partnership con la Canadian Medical Association. La Stampa Canadese è l’unica responsabile delle scelte editoriali.

-

PREV DIRETTO. Aggressione con coltello in un liceo di Tolosa: uno studente accoltellato, un individuo arrestato
NEXT Franck Haise annuncia due possibili pacchetti fino alla fine della stagione