Dalle Bocche del Rodano al Vaucluse, il viaggio della fiamma olimpica in Provenza-Alpi-Costa Azzurra

-

Il 9 maggio la fiamma olimpica arriverà a Marsiglia per iniziare il suo lungo viaggio attraverso la Francia. Attraverserà cinque dipartimenti della Provenza-​Alpi-​Costa Azzurra.

Tra meno di 72 ore la fiamma olimpica arriverà in Francia. Dopo una crociera a bordo della maestosa Belem, la famosa nave a tre alberi, proveniente dalla Grecia, attraccherà con noi. Marsiglia sarà la prima tappa di un lungo viaggio che vedrà la fiaccola passare attraverso 400 città francesi, tra cui alcune oltreoceano, prima di raggiungere Parigi il 26 luglio.

Nei mesi di maggio e giugno, questo simbolo dell’Olimpismo attraverserà la Regione Sud, toccando cinque dei suoi sei dipartimenti. Solo le Hautes-​Alpes non saranno interessate. Così dalla città focea al Vaucluse, ultimo territorio visitato, scoprite il suo viaggio in Provenza-​Alpi-​Costa Azzurra.

Grande festa a Marsiglia

Pigrizia olimpica Marsiglia
Foto: Giochi Olimpici di Parigi 2024

Dopo il Marsiglia del 9 maggio, toccherà al Var vivere questo grande momento. Sette comuni saranno esplorati direttamente il giorno successivo, il 10: Saint-​Raphaël, Hyères, Brignoles, Flassans-​sur-​Issole, La-​Seyne-​sur-​Mer, les Salles-​sur-​Verdon e Tolone. Nella capitale del Var, la fiamma partirà dalla cappella Sainte-​Marguerite, a La Garde, per raggiungere il porto. Le attività e le celebrazioni si svolgeranno in serata.

Nelle Alpi dell’Alta Provenza, appuntamento l’11 a Moustiers-​Sainte-​Marie, Sisteron, Digne-​les-​Bains, Colmars-​les-​Alpes, uno dei villaggi più piccoli riceverlo, Forcalquier, Barcelonnette e Manosque. In quest’ultimo comune, i tedofori partiranno da Porte de Soubeyran, prima di mettere in risalto vari monumenti per raggiungere infine il Parc de la Rochette, dove la festa sarà nel pieno del suo svolgimento.

Bella sosta in città

Ritorno alle Bouches-​du-​Rhône poi il 12 maggio, con passaggio attraverso Cassis, Miramas, Aix-​en-​Provence, Port-​Saint-​Louis-​du-​Rhône, Istres, Eygalières e Arles. Città tappa della fiaccola, Arles prevede di trasportarla nei musei dell’Antiquariato, di Vincent Van Gogh e dell’Arlaten. Dopo il teatro romano, le arene e la Torre Luma, sarà il Quai Lamartine ad illuminarsi per i festeggiamenti.

Dovremo aspettare qualche giorno per rivedere il prezioso oggetto in fiamme, poiché le Alpi Marittime dovranno attendere il suo ritorno, tra gli altri, dalle isole francesi. Il 18 giugno andrà da Villefranche-​sur-​Mer a Nizza, passando per Grasse, Cannes, Valberg, Antibes, Valdeblore e La Colmiane. Sulla Baie des Anges, potrete ammirarlo sulla Promenade des Anglais, ma anche su Place Masséna, sulla spiaggia Garibaldi, sul porto, sulla collina del Castello e, infine, sul Quai des Études. Alla fine della giornata avrà luogo un evento speciale.

Allora dirigetevi verso la Drôme

Sul versante del Vaucluse, Rustrel, Apt, Isle-sur-la-Sorgue, Mont Ventoux, Orange, Sorgues e Avignon saranno sotto i riflettori il 19 giugno. Dalla Plaine des Sports ai bastioni, passando per Place de l’Horloge, gli avignonesi seguiranno le peregrinazioni della fiamma fino al famoso ponte e al Boulevard de la Ligne. Il municipio ha programmato una cerimonia prima della partenza per la Drôme.

LEGGI ANCHE: Regione Sud: cosa sappiamo sulla candidatura delle Alpi francesi alle Olimpiadi invernali del 2030

-

PREV Perché paghiamo $ 16 per un mocktail a Montreal?
NEXT A Ginevra i giovani dovranno continuare a pagare per prendere i mezzi pubblici