Autorizzato negli Stati Uniti il ​​disarmo delle persone colpevoli di violenza domestica

Autorizzato negli Stati Uniti il ​​disarmo delle persone colpevoli di violenza domestica
Autorizzato negli Stati Uniti il ​​disarmo delle persone colpevoli di violenza domestica
-

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha affermato venerdì che le leggi che consentono il disarmo temporaneo delle persone che “presentano una minaccia credibile alla sicurezza fisica di altri”, come gli autori di violenza domestica, sono costituzionali, chiarendo la sua recente giurisprudenza sul porto di armi.

Con otto voti contro uno, i giudici annullano una decisione di appello che concludeva che una legge federale che vietava alle persone soggette a un ordine di allontanamento per violenza domestica di detenere un’arma era incostituzionale.

“Quando un tribunale ha concluso che un individuo rappresenta una minaccia credibile per l’incolumità fisica di altri, quell’individuo può essere temporaneamente disarmato” senza violazione del Secondo Emendamento della Costituzione che garantisce il diritto di portare armi, conclude a nome della maggioranza il Presidente della Corte, John Roberts.

Il presidente democratico Joe Biden ha accolto con favore la sentenza della Corte Suprema in un comunicato, sottolineando che “nessuna vittima di violenza domestica dovrebbe preoccuparsi che l’autore di questa violenza possa procurarsi un’arma”.

Era la prima volta che la Corte Suprema esaminava questa questione particolarmente delicata per la società americana dalla sua controversa sentenza del giugno 2022, proclamando il diritto dei cittadini a portare armi fuori casa.

Nella motivazione di questa decisione votata dai sei giudici conservatori contro il parere dei loro tre colleghi progressisti, il decano Clarence Thomas ha spiegato che la Corte autorizzerà ora solo eccezioni “ragionevoli” al Secondo Emendamento, in particolare in “luoghi sensibili” .

Spetta ai tribunali di tutto il paese determinare se queste restrizioni sono conformi ai precedenti della “storia e delle tradizioni degli Stati Uniti” tra la fine del XVIII e il XIX secolo.

“Conseguenze destabilizzanti”

Sulla base di questa nuova giurisprudenza, una corte d’appello federale ultra-conservatrice ha concluso nel marzo 2023 che, per mancanza di precedenti storici, una legge federale che vieta la detenzione di persone soggette a un ordine di allontanamento per violenza domestica è un’arma incostituzionale.

In questo caso, nel Texas (sud), la polizia ha trovato una pistola e un fucile durante una perquisizione nell’abitazione di un sospettato coinvolto in cinque sparatorie in due mesi e soggetto a provvedimento di allontanamento, Zackey Rahimi, condannato al carcere ai sensi di questa legge .

“Alcuni tribunali hanno frainteso la metodologia delle nostre recenti decisioni sul Secondo Emendamento”, ha scritto il giudice Roberts, specificando che i precedenti richiesti non dovrebbero essere interpretati come “legge scolpita nella pietra”.

Egli critica in particolare i giudici della decisione d’appello per aver ricercato in passato non “un analogo storico” della normativa impugnata, ma un testo “gemello”.

Durante i dibattiti di novembre, la consulente legale dell’amministrazione Biden, Elizabeth Prelogar, ha esortato la Corte Suprema a correggere “l’interpretazione profondamente errata” della Corte d’Appello della sentenza del giugno 2022.

“Penso che sia importante che questa Corte comprenda le conseguenze destabilizzanti di questa interpretazione nei tribunali di grado inferiore”, ha aggiunto, citando casi di trafficanti di droga o rapinatori condannati più volte e autorizzati a detenere un’arma.

“Questo caso offre alla Corte l’opportunità di chiarire” la sua posizione, ha insistito la signora Prelogar.

Diversi magistrati hanno espresso pubblicamente la loro perplessità di fronte a questo ulteriore lavoro di contestualizzazione storico-giuridica imposto loro in materia dalla Corte di Cassazione, pronunciando, talvolta controvoglia, decisioni di rigetto delle limitazioni al porto di armi.

-

PREV Al Parlamento europeo Jordan Bardella vota contro la risoluzione a sostegno dell’Ucraina
NEXT Cos’è l’AR-15, l’arma nel mirino di Joe Biden che è quasi costata la vita a Donald Trump? – Liberazione