Kendji Girac, ferito da colpi di arma da fuoco, dice che voleva “simulare il suicidio”, secondo il pubblico ministero

Kendji Girac, ferito da colpi di arma da fuoco, dice che voleva “simulare il suicidio”, secondo il pubblico ministero
Kendji Girac, ferito da colpi di arma da fuoco, dice che voleva “simulare il suicidio”, secondo il pubblico ministero
-

Mentre il Périgourdin Kendji Girac è ancora ricoverato all’ospedale Haut-Levêque di Pessac in Gironda, il procuratore di Mont-de-Marsan ha spiegato giovedì in una conferenza stampa che il cantante aveva ammesso durante la sua udienza di essersi sparato volontariamente per “simulare il suicidio”. ”, in un contesto di tensione con la compagna, che minacciava di lasciarlo. La Procura ha respinto l’ipotesi dell’incidente, inizialmente sostenuta dal cantante, ma ritenuta “impossibile” dopo un esame balistico dell’arma utilizzata, le cui caratteristiche di sicurezza risultano “operative”.

“Volevo fingere un suicidio”

“L’ho fatto perché avevo paura, ero solo. La mia famiglia non c’era”, ha detto Kendji Girac durante la sua udienza mercoledì, secondo il procuratore di Mont-de-Marsan, alludendo in particolare ai suoi genitori che se ne sono andati pochi giorni prima dal campo di Biscarrosse.

Il giorno dell’incidente, sua moglie aveva appena minacciato di lasciarlo perché era tornato a casa ubriaco e aveva svegliato la loro figlia di tre anni. Il cantante ha dichiarato di voler spaventare la sua compagna simulando il suicidio.

“Ero ubriaco al punto da non sapere cosa fare”, ha detto anche durante l’udienza, ha riferito il pubblico ministero. Durante l’udienza, Soraya Miranda ha riferito che il suo compagno le aveva già detto in passato che “si sarebbe sparato o si sarebbe tagliato la gola”.

“Il suicidio è un vero tabù nella comunità dei viaggiatori”, ha affermato Olivier Janson.

Un “emergente” problema di alcol

Secondo il pubblico ministero, il livello di alcol di Kendji quando è stato prelevato alle 5:30 era di 2,5 g/l di sangue. Non aveva più cocaina nel sangue, ma la presenza di metaboliti della cocaina dimostrava che in precedenza aveva fatto uso di cocaina.

Olivier Janson ha denunciato anche la “crescente dipendenza dall’alcol” del cantante, denunciata dalla sua compagna, argomento che ha generato molta tensione nella coppia. Soraya Miranda descrive Kendji Girac come oggetto di “cotture sempre più lunghe” che duravano fino a 48 ore, dove faceva “qualsiasi cosa”. Ma non menziona la violenza contro di lei o contro la figlia.

Una discussione con il suo partner

Questo giovedì, il pubblico ministero ha esposto i fatti così come sono stati raccontati da Soraya Miranda, compagna di Kendji Girac, durante la sua udienza. Lei, che era andata a letto alle 23 con la figlia di tre anni, è stata svegliata dal compagno, tornato a casa ubriaco più delle 2 di notte dopo una giornata trascorsa a bere, e una serata ubriaca trascorsa a giocare, in mezzo altre cose, blackjack al casinò. Poi gli chiede di continuare a fare rumore altrove.

“Si siede nella sua macchina, a pochi metri dalla roulotte” e mette un po’ di musica. “Sembrano inni. Lei gli manda qualche sms poi se ne va con l’auto”, dice il pubblico ministero. Quindi fa una telefonata al padre di Kendji, dicendo che è preoccupata di vederlo partire con il suo veicolo. Quest’ultimo chiama subito il figlio, che lo rassicura che non è uscito dal campo, che è all’ingresso e che sta per andare a letto.

Il pubblico ministero ricorda che il cantante sarebbe dovuto recarsi il giorno dopo in Svizzera per obblighi professionali e che avrebbe dovuto prendere un aereo alle 7 del mattino. Ritornato alla roulotte, spogliato e in boxer, dice più volte a sua figlia che la ama e così facendo la sveglia. Soraya Miranda ha poi spiegato al pubblico ministero di aver detto al compagno di aver deciso di “andarsene”, provocando la sua rabbia, che aveva espresso prima dando un pugno a un muro.

Sempre secondo la versione di Soraya Miranda, lei va a letto lasciando la porta socchiusa. Spiega che lui nel frattempo si è vestito, che lo sente aprire e chiudere gli armadi e sente uno sparo, poi lo trova privo di sensi nel soggiorno del caravan e sente “odore di ferro”. Poi è andata a cercare aiuto in una roulotte vicina. È stato con il telefono del compagno di Kendji Girac che è stata fatta la chiamata al Samu.

Un incidente impossibile

“Un incidente, uno sparo involontario, generalmente estremamente improbabile quando si tratta di un’arma di questo tipo, è considerato impossibile nel caso di specie”, ha dichiarato il magistrato in una conferenza stampa. “Tutte le funzionalità di sicurezza sono operative. (…) Uno sparo non può esplodere da solo”, ha affermato.
La presenza di terzi è stata esclusa anche dalle analisi effettuate nella carovana, secondo il procuratore: “La presenza di terzi è materialmente impossibile tra Kendji Girac e il muro della carovana. Non c’è spazio”, ha affermato.

Le conclusioni del medico legale indicano anche un tiro a bruciapelo, che non è un tiro a bruciapelo, ma relativamente vicino.

Il percorso del pallone “forse miracoloso”

Questo giovedì, il pubblico ministero è tornato dettagliatamente anche sul rapporto del medico legale che ha visitato Kendji Girac in ospedale, spiegando che “le conseguenze di questa sparatoria avrebbero potuto essere molto più gravi”. Il proiettile è entrato nel capezzolo sinistro, parte dell’areola del quale è stata portata via dall’impatto. Il porto di uscita è tra la 9a e la 10a nervatura.

Al cantante furono prescritti 30 giorni di interruzione totale del lavoro (ITT), ma le sue ferite furono significative: il proiettile passò nelle immediate vicinanze del cuore, un polmone fu perforato, furono colpite la milza e il diaframma, ma nessuna ossa. Nessun organo vitale è stato colpito, “un viaggio forse miracoloso” ha commentato Olivier Janson.

Il procedimento giudiziario sarà presto chiuso

Lunedì è stata aperta un’indagine per “tentato omicidio intenzionale” da parte della Procura, ma “il procedimento giudiziario potrebbe concludersi molto presto” ha concluso Olivier Janson, portavoce di Kendji Girac, concludendo il suo discorso alla stampa, spiegando che il cantante si stava scusando.

-

PREV L’improvvisazione teatrale arriva a Casablanca – Oggi Marocco
NEXT Gérard Depardieu smentisce formalmente il ritorno al cinema