Bernard Campan fa rare confidenze sull’adozione di suo figlio in Vietnam

Bernard Campan fa rare confidenze sull’adozione di suo figlio in Vietnam
Bernard Campan fa rare confidenze sull’adozione di suo figlio in Vietnam
-

Ospite di Paradosso su YouTube, Bernard Campan ha confidato la sua vita familiare. In particolare è tornato all’adozione di suo figlio.

Bernard Campan è una vera figura della commedia francese. Conosciuto per essere stato membro del trio di punta Les Inconnus, in compagnia di Didier Bourdon e Pascal Légitimus, ha lasciato il segno tra i suoi amici grazie a sketch diventati cult. Bernard Campan ha continuato la sua carriera nel cinema e appare in Il bambino che misurava il mondo, pubblicato il 26 giugno. Ospite su Paradosso per parlare di questo film ha fatto rare confidenze sulla sua vita familiare ed è tornato sull’adozione di suo figlio in Vietnam.

Bernard Campan parla dell’adozione di suo figlio

Molto discreto riguardo alla sua vita privata, Bernard Campan parla raramente dei suoi figli. Se sua figlia Nina ha seguito le sue orme diventando attrice e cantante, suo figlio è più nell’ombra. L’attore è tornato all’adozione di quest’ultimo, quasi 26 anni fa, un momento commovente. “Il momento in cui mi sono commosso di più è stato forse il momento in cui io e mia moglie abbiamo adottato nostro figlio. Siamo andati, come si suol dire, a cercarlo in Vietnam e quel giorno è stato molto forte per Anne e per me. L’incontro con questo bambino che diventa nostro figlio“, esordisce. All’epoca suo figlio aveva quattro mesi e mezzo”.È stata una delle ultime adozioni da famiglia a famiglia, che non esiste più. Cioè noi, come famiglia, siamo andati a trovare una famiglia che non poteva più tenere il figlio, quindi è stata anche una lotta. Quando andiamo in un orfanotrofio per accogliere un piccolo orfano, abbiamo l’impressione di salvarlo un po’ e lì, inevitabilmente, è anche uno strappo per la famiglia che non può più tenere questo bambino ma che vorrebbe tenerlo in casa. ‘assoluto“, racconta Bernard Campan. Spiega però che con sua moglie hanno fatto di tutto per restare in contatto con la famiglia d’origine.

Bernard Campan parla dei sentimenti di suo figlio

È travolgente perché è una gioia e allo stesso tempo un grande dolore perché sei consapevole di questa situazione anche dall’altra parte.“, dichiara l’attore che quindi non ha voluto far soffrire la famiglia”.Può avere la sensazione di essere stato abbandonato in un certo modo dalla sua famiglia, ma è certo che non si è ritrovato piccolissimo in un orfanotrofio, smarrito. Passò da una famiglia all’altra. Ma è stato un trauma. Abbiamo mantenuto i legami con la famiglia, anche se non siamo in contatto. E circa dieci anni fa, quando Loan aveva 15 anni, tornammo lì per vedere la sua famiglia“, confidò Bernard Campan con grande modestia.

-

PREV È morto a 76 anni Jean-Pierre Descombes: l’indimenticabile voce fuori campo…
NEXT Camilla Parker Bowles: il suo gesto toccante per un ragazzino vittima di un triste incidente