Addio a Bernard Pivot: la figlia Agnès in lacrime e unita nel lutto alla sorella Cécile e alla madre Monique

-

Il resto dopo l’annuncio

Questo martedì 14 maggio 2024 sarà per sempre un giorno molto triste per la città di Quincié en Beaujolais. Questa giornata piovosa è stata teatro del funerale dello scrittore Bernard Pivot, morto di cancro il 6 maggio. Non è quindi a Parigi, dove generalmente vengono organizzate tutte le cerimonie per i grandi personaggi della cultura, che ha avuto luogo l’ultimo omaggio a Bernard Pivot, ma in questa regione tanto cara al cuore del facilitatore.

È stato lui a organizzare questa cerimonia secondo le informazioni della BFM Lione: “So che sarò sepolto a Quincié. Un posto mi aspetta nel cimitero, nella tomba dei miei genitori. Non è triste a pensarci, non sono immortale…“, ha detto durante un’intervista. Il funerale era stato organizzato in anticipo dal letterato che la voleva sobria. Se l’incontro è stato aperto al pubblico e trasmesso ad alta voce fuori dalla chiesa, è stato scandito anche dalla lettura di un suo testo da parte delle figlie, per le quali non sempre era molto presente, poi dagli interventi di tre suoi amici più cari : sua sorella Anne-Marie, Cécile, sua figlia e sua nipote prima della sepoltura nel più stretto riserbo familiare nel cimitero cittadino. Era presente anche Jean-Charles, fratello minore di Bernard Pivot.

Sua figlia Cécile ha parlato con emozione della loro passione per la letteratura, rivolgendosi direttamente al defunto padre: “Tu, il mondo, lo hai abitato pienamente con curiosità, vivacità, chiaroveggenza”, “L’ultimo romanzo che hai letto è di Jean Paul Dubois Si intitola L’origine delle lacrime. Questa è stata la nostra ultima conversazione sul libro“come riportato Progresso. “Ero così orgogliosa di essere tua figlia, grazie papà” ha concluso secondo Francia 3. Sua nipote, dal canto suo, ha ritratto un uomo che conoscevamo un po’ meno, evocando la loro ultima serata trascorsa insieme al concerto di Renaud Capuçon e il loro amore per le antiche espressioni francesi: “Se in casa non c’è pericolo, smettiamola di fare yoyo per il ciuffo e alziamo il cuore.”

Quando morì, Bernard Pivot aveva una relazione con Carole ma Monique Dupuis è l’unica donna che ha sposato, madre dei suoi figli. Era presente anche Christophe Guilloteau, presidente del consiglio dipartimentale del Rodano.

Le celebrità sono venute a rendergli un ultimo omaggio

Parenti e residenti di Quincié-en-Beaujolais non sono gli unici ad aver intrapreso il viaggio. La celebrità che lo era ha quindi accomunato diverse altre figure culturali e mediatiche. Potremmo trovare in particolare Erik Orsenna, molto commosso dalla scomparsa dell’uomo che considerava suo fratello maggiore, come indicato da Progresso. Ma anche lo scrittore e presidente dell’Accademia di Goncourt Philippe Claudel, il drammaturgo Éric Emmanuel Schmitt, il giornalista Pierre Assouline, il filosofo Pascal Bruckner e l’ex primo ministro Bernard Cazeneuve. Erano presenti anche lo chef Georges Blanc non lontano da Périco Legasse, e anche la first lady Brigitte Macron – accompagnata dall’ex deputato Bernard Perrut – ha voluto essere presente per onorare la memoria di Bernard Pivot, i cui dettati devono aver fatto girare la testa tra gli studenti dell’ex insegnante di francese…

-

PREV Tibo InShape, il nuovo controverso re di YouTube in Francia
NEXT L’attore del Central Hospital Johnny Watter è stato ucciso a colpi di arma da fuoco all’età di 37 anni