Di fronte alle turbolenze sui mercati finanziari, “siamo attenti”, afferma Christine Lagarde – 17.06.2024 alle 15:12

Di fronte alle turbolenze sui mercati finanziari, “siamo attenti”, afferma Christine Lagarde – 17.06.2024 alle 15:12
Di fronte alle turbolenze sui mercati finanziari, “siamo attenti”, afferma Christine Lagarde – 17.06.2024 alle 15:12
-

La presidente della Banca centrale europea (BCE) Christine Lagarde durante una visita alla società Pasqal, specializzata in informatica quantistica, il 17 giugno 2024 a Massy, ​​vicino Parigi (AFP/Emmanuel Dunand)

“Siamo attenti al corretto funzionamento dei mercati finanziari”, ha detto lunedì la presidente della Banca centrale europea (BCE) Christine Lagarde, interrogata sugli sconvolgimenti causati dalla crisi politica in Francia.

“Il mio obiettivo ossessivo è riportare l’inflazione al target a medio termine del 2%. La stabilità dei prezzi è ovviamente intesa parallelamente alla stabilità finanziaria, quindi siamo attenti al corretto funzionamento dei mercati finanziari”, ha risposto il manager ha chiesto del crollo dei mercati azionari alla fine della scorsa settimana.

«Continuiamo a essere attenti, naturalmente, ma ci limitiamo a questo», ha aggiunto Lagarde, a margine di una visita alla società francese Pasqal, specializzata in informatica quantistica, a Massy (Essone).

L’indice parigino CAC 40 ha cancellato venerdì tutti i suoi guadagni annuali, dopo un ribasso di oltre il 6% durante la settimana, in seguito all’annuncio dello scioglimento dell’Assemblea nazionale e al rischio di blocchi istituzionali. Sulla sua scia sono crollate anche le Borse di Francoforte, Milano e Londra.

Allo scioglimento dell’Assemblea nazionale annunciato dal presidente francese il 9 giugno è seguita una settimana di colpi di scena e confusione politica nel Paese, con alleanze e nomine di candidati decise con urgenza. I due turni delle elezioni legislative anticipate si terranno il 30 giugno e il 7 luglio.

Lunedì gli indici europei erano leggermente in rialzo ma erano lontani dal compensare le perdite della scorsa settimana.

Il divario dei tassi di interesse a 10 anni tra Francia e Germania, uno strumento per misurare la fiducia riposta dagli investitori in un paese, ha superato gli 80 punti base alla fine della scorsa settimana, un record dalla crisi del debito che ha colpito la zona euro più di un anno fa. dieci anni fa, secondo Ipek Ozkardeskaya, analista della Swissquote Bank.

Inoltre, quando le è stato chiesto del suo possibile futuro politico in Francia, Christine Lagarde ha ignorato la questione. “Devi restare al tuo posto e mantenere il tuo posto. Oggi come Presidente della BCE il mio obiettivo imperativo è portare l’inflazione al 2%. Ciò può sembrare banale date le questioni politiche, i dibattiti attuali, ecc. . Ma (.. .) ecco perché sono stata mandata”, ha detto.

-

NEXT quando le aziende cercano di limitare i risarcimenti per i viaggiatori