L’Open Vld può riprendere “se segue la linea MR”, secondo Bouchez

L’Open Vld può riprendere “se segue la linea MR”, secondo Bouchez
L’Open Vld può riprendere “se segue la linea MR”, secondo Bouchez
-

Il presidente del MR Georges-Louis Bouchez spera che il suo partito gemello nelle Fiandre, l’Open Vld, riprenda colore, ma per fare questo il partito deve seguire la strada intrapresa dal MR, ha indicato domenica sull’altopiano del VTM. “Se Open Vld avesse seguito la linea di (ex presidente) Egbert Lachaert, sarebbe il terzo partito nelle Fiandre”.

Per i liberali francofoni l’Open Vld era culturalmente a sinistra e economicamente a destra. “Ma nelle Fiandre non c’è posto per un partito liberale di sinistra”, secondo Bouchez, che chiede quindi un posizionamento a destra, sia economicamente che culturalmente. Ai suoi occhi, però, Alexander De Croo non ha commesso errori. “Ha svolto bene il suo ruolo di primo ministro. Ha dovuto scendere a compromessi con sette partiti”.

Il MR e Les Engagés hanno creato una sorpresa e hanno vinto a mani basse la battaglia elettorale

Il presidente del MR ha reagito anche alle dichiarazioni della sua controparte di Vooruit Melissa Depraetere. Lo ha descritto come “assolutamente inaffidabile”. Secondo Le Montois, Vooruit ha difficoltà ad accettare la vittoria della destra alle elezioni. “Se Vooruit vuole bloccare tutto, deve spiegarlo all’elettore. Vuole coinvolgere il PS?” lui si chiedeva. Il liberale ha ricordato che i socialisti francofoni hanno scelto l’opposizione. Le dichiarazioni di Vooruit rappresentano quindi per lui una “agitazione”.

Georges-Louis Bouchez ha attaccato anche Conner Rousseau, secondo il quale la partecipazione del governo federale sarebbe difficile per Vooruit. “Non è nemmeno ancora presidente e sta già facendo commenti”, ha detto.

-

PREV Morte di Naya Rivera: quattro anni dopo la sua morte, Heather Morris le rende un commovente omaggio
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole