Kate fa il suo ritorno pubblico alla parata del compleanno di Carlo III

Kate fa il suo ritorno pubblico alla parata del compleanno di Carlo III
Kate fa il suo ritorno pubblico alla parata del compleanno di Carlo III
-

In carrozza, sul balcone di Buckingham: la principessa Kate è apparsa sorridentissima sabato per il suo grande ritorno in pubblico dopo sei mesi di assenza a causa delle cure contro il cancro, in occasione della parata per il compleanno del re Carlo III.

Assente da Natale da ogni impegno ufficiale per seguire la chemioterapia preventiva contro il cancro che lei stessa aveva annunciato in un video a fine marzo, la moglie del principe William è stata acclamata calorosamente dal pubblico accorso numeroso per assistere alla parata militare “Trooping the Colour” (“Saluto ai colori”) organizzato ogni giugno.

Vestita con un lungo cappotto bianco e un cappello, Kate, 42 anni, ha percorso per la prima volta il Mall in carrozza con i suoi tre figli – George, 10, Charlotte, 9 e Louis, 6 – fino alla Horse Guards Parade dove ha avuto luogo la cerimonia, prima di dirigersi a Buckingham Palace e affacciarsi al balcone con il resto della famiglia reale.

Sorridente, chiacchierando con i suoi figli, Guglielmo, o anche con il re Carlo III, anche lui in cura per un cancro e che le stava al fianco, ha assistito alla parata aerea, leggermente ritardata dalla pioggia, prima di salutare la folla.

I giornali britannici hanno applaudito il suo ritorno con le foto in prima pagina delle loro edizioni domenicali: “Super Soldier” titolava il tabloid Il Sole. IL Posta domenica ha salutato “un giorno che ha scosso il cuore della nazione”, così come ha fatto il Telegrafo quotidiano : “La nostra bella signora eleva lo spirito della nazione”.

“È incredibile vederla ad un evento così importante”, ha detto entusiasta Sarah Morley, una turista australiana di 45 anni presente vicino al Mall.

“È molto naturale, come Diana, è brava” per la monarchia, insiste sua madre, Julie Smith, nata in Inghilterra.

“Sono stata così felice di sentire la notizia ieri sera”, ha detto entusiasta Angela Perry, un’insegnante cinquantenne di Reading, nella zona ovest di Londra. “È la nostra futura regina, è così importante”, insiste.

“Giorni belli e giorni brutti”

Venerdì sera, la principessa ha annunciato in un messaggio pubblicato sui social network – il suo primo discorso dall’annuncio della sua malattia – che avrebbe partecipato a questo evento festivo a causa dei “buoni progressi” della sua cura.

“Come sa chiunque sia sottoposto a chemioterapia, ci sono giorni buoni e giorni brutti”, ha scritto ancora Kate, in questo messaggio, accompagnato da una foto scattata questa settimana a Windsor secondo i suoi servizi, specificando che il suo trattamento doveva durare “per molti altri mesi ”.

“Spero di poter partecipare ad alcuni impegni pubblici quest’estate, sapendo che non sono ancora fuori dai guai”, ha aggiunto, ringraziando il pubblico per il sostegno.

Anche il re 75enne, anche lui malato di cancro e attualmente in cura, ha partecipato alla parata militare in onore del suo compleanno, anche se in realtà lo festeggerà il 14 novembre.

Ha viaggiato in carrozza lungo il Mall, accompagnato dalla regina Camilla, prima di ricevere il saluto delle truppe.

L’anno scorso, ha guidato il corteo a cavallo, come suo figlio, il principe William, sua sorella e suo fratello, la principessa Anna e il principe Edoardo, che quest’anno hanno mantenuto la tradizione, tutti e tre vestiti con la loro uniforme militare.

Il sovrano riprese i suoi impegni pubblici alla fine di aprile.

Si è recato in Francia, in particolare, all’inizio di giugno con la regina Camilla per le celebrazioni dell’80° anniversario dello sbarco in Normandia. E la coppia reale riceverà l’imperatore Naruhito del Giappone e sua moglie l’imperatrice Masako per una visita di stato alla fine di giugno.

La parata militare si è svolta sotto stretta sorveglianza della polizia, mentre il movimento antimonarchico Republic aveva intenzione di manifestare.

Sabato mattina, gli attivisti erano già presenti lungo il Mall, gridando lo slogan “Not my King”, sventolando bandiere gialle, il colore di questo movimento, mentre un altro gruppo che si fa chiamare “The Royalists” gridava “God save the King”, bandiera britannica in mano.

-

PREV Vittima dell’inflazione, la società Laine & Compagnie viene posta in amministrazione controllata
NEXT Braun-Pivet, de Courson, Châtelain… Quali nomi circolano per assumere la guida dell’Assemblea nazionale?