Orano vuole riprendere il servizio in Niger – DW – 13/06/2024

Orano vuole riprendere il servizio in Niger – DW – 13/06/2024
Orano vuole riprendere il servizio in Niger – DW – 13/06/2024
-

Orano (ex Areva) sfrutterà presto il grande giacimento di uranio di Imouraren in Niger, con riserve stimate in 200.000 tonnellate. L’attività di questo sito, iniziata nel 2015, è stata bloccata soprattutto a causa del calo dei prezzi dell’uranio sul mercato mondiale, dopo il disastro nucleare di Fukushima in Giappone nel 2011.

Niger – MP3-Stereo

Questo browser non supporta l’elemento audio.

Nel marzo 2023, Matthieu Davrinche, direttore di Imouraren SA, ha indicato che la decisione di sfruttare questo deposito sarebbe stata presa nel 2028, dopo dei test nel 2024.

Orano gestisce attualmente un’unica miniera di uranio in Niger, Somaïr, nella regione di Arlit (nord), dopo la chiusura di Cominak nel 2021. Orano gestisce l’unica miniera di uranio attiva in Niger, fornendo fino al 17% del fabbisogno di uranio della Francia.

Secondo le nostre informazioni, la società nucleare statale russa Rosatom sta cercando di prendere il controllo delle risorse di uranio attualmente detenute dalla società francese Orano in Niger. Niamey avrebbe avviato trattative per trasferire le attività di Orano – ex Areva – all’agenzia nucleare russa, cosa che il gruppo francese smentisce.

Cliccate sulla foto (sopra) per ascoltare la reazione del segretario generale del sindacato nazionale dei minatori del Niger (SYNTRAMIN) Mounkaila Abassa.

-

PREV L’EIA prevede un divario di offerta nel mercato petrolifero globale il prossimo anno
NEXT Per abbassare i prezzi dell’elettricità, il prossimo governo dovrà cambiare le regole