pessimista per Tchouaméni, Ancelotti insiste su Vinicius e il Pallone d’Oro

pessimista per Tchouaméni, Ancelotti insiste su Vinicius e il Pallone d’Oro
pessimista per Tchouaméni, Ancelotti insiste su Vinicius e il Pallone d’Oro
-

Zapping Onze Mondial ESCLUSA: intervista al “Little Brother” di Randal Kolo Muani!

Due giorni dopo la vittoria del Real Madrid sul Bayern Monaco e alla vigilia della trasferta di Granada, Carlo Ancelotti era presente in conferenza stampa. L’opportunità per lui di discutere diversi argomenti tra cui la possibilità che Vinicius vinca il Pallone d’Oro, lo stato di forma di Jude Bellingham o il dilemma tra Andriy Lunin e Thibaut Courtois come portiere.

Su Vinicius e il Pallone d’Oro

“Oggi il Pallone d’Oro non viene assegnato. Penso che sia in un’ottima posizione. Se finisce bene la stagione, con la finale di Champions League e Copa América, può vincerla. Vincere Sembrava di averlo vinto. Mi ritenevo un giocatore con un talento spettacolare prima di arrivare. Ha saputo mettere tante cose attorno a questo talento grazie al duro lavoro in allenamento: più abilità in marcatura, più efficienza in porta A volte questi tipi di giocatori hanno dei momenti, ed è quello di Vinicius. Ma non voglio dimenticare quello che hanno fatto gli altri. È il momento del Real Madrid, fino al 1 giugno, non sappiamo poi che possa essere quello del Dortmund.

Su Tchouaméni

“Dubitiamo che possa giocare la finale di Champions League, anche se faremo tutto il possibile per fargli recuperare. Militão giocherà queste partite e si alterneranno Nacho e Rüdiger”.

Sul duello Courtois-Lunin

“Giocherà Courtois, così come giocherà Militão per prendere ritmo. Dobbiamo tenere conto anche di Kepa, che è stato spettacolare nell’aiutare dalla panchina e che merita di poter giocare una partita. Anche Lunin. Deve siate pronti e preparati… In queste partite devo valutare la situazione in porta rispetto quello che dice Casillas (che Lunin deve giocare) e mi piace molto non voglio entrare in questo dibattito perché lo è tempo di pensarci.”

A proposito di Bellingham

“Riposerà come gli altri. In ogni caso non ha bisogno di ulteriore riposo. Io ruoterò in due delle quattro partite e lui entrerà in quelle rotazioni”.

Sulla partita contro il Granada

“Dobbiamo rispettare l’avversario, la concorrenza… Abbiamo delle partite prima della finale che ci aiuteranno a prepararci bene. Dobbiamo anche riposarci perché è stata una stagione molto impegnativa. E ovviamente, dopo la festa, festeggiare ( il titolo)”.

Per riassumere

Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid, era presente in conferenza stampa questo venerdì mezzogiorno. Due giorni dopo la vittoria del Real Madrid sul Bayern Monaco e alla vigilia della trasferta di Granada, Carlo Ancelotti era presente in conferenza stampa. L’opportunità per lui di discutere argomenti diversi.

-

PREV LIVE – Olimpiadi di Parigi 2024
NEXT Dettagli dei bonus vinti in Champions League