“Succede spesso a Madrid”, l’implicazione di Müller sull’arbitraggio

“Succede spesso a Madrid”, l’implicazione di Müller sull’arbitraggio
“Succede spesso a Madrid”, l’implicazione di Müller sull’arbitraggio
-

Il Bayern Monaco è stato eliminato dal Real Madrid questo mercoledì dopo una sconfitta (2-1) e una polemica alla fine della partita, dove l’arbitro ha fischiato polemicamente per una posizione di fuorigioco mentre Matthijs de Ligt aveva segnato. Dopo la partita Thomas Müller è rimasto sorpreso da questa decisione.

L’arbitraggio della semifinale di ritorno di Champions League tra Real Madrid e Bayern Monaco ha lasciato perplesso Thomas Müller. Se il club bavarese guidava il punteggio grazie ad Alphonso Davies (68esimo), è stato travolto alla fine della partita con una doppietta di Joselu (88esimo, 90+1′). Negli istanti finali della partita, un gol è stato negato a Matthijs de Ligt.

“È davvero strano.”

Al 12° minuto di recupero (90° + 12), l’arbitro Szymon Marciniak ha fischiato un fuorigioco controverso per annullare un gol che avrebbe potuto offrire un prolungamento al Bayern Monaco. “L’arbitro non ha guardato il video, non si è dato la possibilità di guardarlo”, ha sottolineato Thomas Müller, apparso furioso in campo. “È davvero strano, in una situazione del genere, fischiare così velocemente”.

Diversi giocatori del Bayern Monaco e l’allenatore Thomas Tuchel non hanno esitato a criticare pubblicamente questa decisione. “Succede spesso qui a Madrid”, ha aggiunto Thomas Müller. L’ho sperimentato qualche anno fa, con la doppietta di Cristiano Ronaldo. Ma questo accadeva prima del VAR”.

Al rallentatore, né Noussair Mazraoui né Matthijs de Ligt sembrano essere in posizione di fuorigioco, coperto dal difensore centrale del Real Antonio Rüdiger. “L’arbitro mi ha detto: ‘Mi dispiace, ho sbagliato'”, ha detto il difensore olandese, per il quale l’arbitro avrebbe dovuto lasciar proseguire l’azione e poi verificare l’esistenza di un eventuale fuorigioco.

-

PREV Val-d’Or: la città annuncia un surplus di quasi 1 milione di dollari
NEXT La BP ammorbidisce i toni sulla riduzione della produzione di petrolio entro il 2030 per rassicurare gli investitori