“La preoccupazione dei partecipanti per la preservazione degli ecosistemi ci incoraggia a continuare i nostri sforzi”

“La preoccupazione dei partecipanti per la preservazione degli ecosistemi ci incoraggia a continuare i nostri sforzi”
“La preoccupazione dei partecipanti per la preservazione degli ecosistemi ci incoraggia a continuare i nostri sforzi”
-

“La biodiversità sta diventando drammaticamente più povera. È quindi importante sensibilizzare, ma soprattutto far capire che possiamo ancora fare qualcosa”. Agathe Guillouët, abitante di Astaffort nell’animo, non smette mai di parlare di natura e ambiente. Membro attivo dell’associazione dei cittadini del comune di Astafort (ACC), conta sulla Giornata dei vivi per “sensibilizzare l’opinione pubblica sul mondo che li circonda”.

Per la seconda edizione, l’incontro si svolge domenica 5 maggio, alle 10, al chiosco, place André-Routier, ad Astaffort. “Dopo il successo dell’edizione precedente, nel 2023, siamo incoraggiati a ripetere questa giornata. L’interesse, la curiosità e la preoccupazione dei partecipanti per la preservazione degli ecosistemi ci incoraggiano a continuare i nostri sforzi di sensibilizzazione”, commenta Agathe Guillouët, pittrice professionista.

Campi di possibilità


Il prato dove verrà organizzato l’evento.

C.L.

Accompagnati da Arto Vivi, associazione locale per la preservazione della biodiversità e l’educazione ambientale, questa giornata mira a svelare, esplorare e condividere lo spazio pubblico e naturale. La giornata si svolgerà in più tappe, iniziando con un’escursione di un’ora dal chiosco, per raggiungere il prato naturale dove si svolgeranno gli altri momenti salienti della giornata.

Il pomeriggio sarà scandito da una serie di laboratori sugli esseri viventi, come osservazioni con naturalisti professionisti e dilettanti, attività favorevoli al sogno ad occhi aperti, nonché scambi di esperienze con un apicoltore. “Le Citron”, “la rivista che racconta la campagna e gli agricoltori”, avrà uno stand per condividere i suoi resoconti.

Per sensibilizzare

La scelta di questo prato per l’evento non è frutto del caso. Incastonato tra le frazioni di Rozès e Tangeri ad Astaffort, è la cornice perfetta per l’ecosistema. “Questa località è stata teatro di 96 avvistamenti di 21 specie distinte, tra cui una moltitudine di varietà di orchidee selvatiche, uccelli, farfalle e insetti. Questo terreno comunale è stato anche oggetto di una convenzione tra il comune e Arto-Vivi, per la gestione dello spazio naturale, firmata nel febbraio 2024», osserva Agathe Guillouët.

L’ACC, creato nel 2019, si concentra sulla conservazione e valorizzazione degli spazi naturali. Nel 2022 hanno lavorato per piantare 900 alberi e arbusti, alcuni dei quali realizzati con le scuole primarie. La Giornata dei Vivi è un’occasione per coinvolgere altri cittadini, il Comune o anche gli agricoltori.

L’associazione vi invita a portare un picnic. Punto ristoro e dessert in loco. Contatto e informazioni: [email protected] – 06 82 80 38 66 e acc.astaffor.fr/

-

PREV Festival di Cannes: il film indipendente ‘Anora’ vince la Palma d’Oro – Nazionale
NEXT Israele: riunione del gabinetto di guerra per liberare gli ostaggi