perché Max Verstappen ha costretto la FIA a modificare i suoi regolamenti?

perché Max Verstappen ha costretto la FIA a modificare i suoi regolamenti?
perché Max Verstappen ha costretto la FIA a modificare i suoi regolamenti?
-

Max Verstappen ha vinto il Gran Premio di Cina di Formula 1 questa domenica 21 aprile. L’olandese, tre volte campione del mondo, ha costretto la Formula 1 a cambiare i suoi regolamenti.

Questo cambiamento è collegato a l’incredibile precocità di Max Verstappen che ha fatto il suo debutto in F1 15 marzo 2015 durante il Gran Premio d’Australia. Poi l’ha avuto 17 anni e 166 giorni. Quel giorno divenne il pilota più giovane della storia della Formula 1. Prima di diventare, 15 giorni dopo, il primo pilota della storia a conquistare punti in un Gran Premio.

Il problema è che questo ha causato un’anomalia alquanto imbarazzante per la Fédération Internationale Automobile: un automobilista si è quindi ritrovato al volante di un’auto da corsa che raggiungeva i 350 chilometri orari senza essere in possesso della patente! Perché a 17 anni, legalmente, Verstappen non poteva averlo… Allora aveva solo il diritto di stare al volante di un’auto ma solo con sua madre o suo padre alla guida accompagnata. E solo in Belgio, dove viveva. Quindi, in monoposto, avrebbe dovuto essere in grembo a papà, anche lui ex pilota di F1, Jos Verstappen.

Fino al caso di studio Verstappen, era semplicemente necessario avere ciò che chiamiamo la Super Licenza per avere l’autorizzazione a guidare una Formula 1 . Viene rilasciato dalla FIA. Ma il suo presidente Jean Todt trovava sconvolgente che un pilota dovesse arrivare prima di una gara con un pilotaperché non sa guidare da solo. Da qui il cambio regolamentare per colpa del giovane olandese. D’ora in poi, per guidare una vettura di F1, dovrai avere 18 anni e possedere la patente di guida!

Una patente non priva di difficoltà

Max Verstappen ha preso la patente a 18 anni . Ma, contrariamente a quanto si potrebbe credere, Non erano “le dita nel naso”: ha fatto tre errori nel codice… Beh, d’altronde su un circuito di F1 non ci sono proprio i segnali stradali… Ma per quanto riguarda la guida, faceva davvero caldo.

È stato lo stesso Max Verstappen a raccontarlo. Potrebbe sembrare una follia per un ragazzo che già guidava una macchina di Formula 1, ma lo era nervoso. C’è da dire che questa volta si trovava al volante di una piccola Opel. Di conseguenza, fin dall’inizio, è andato a sinistra anche se l’esaminatore gli aveva detto di andare a destra. Dopo, non ha ceduto ai pedoni al passaggio a livello . In breve, ha ammesso che se alla fine ha ottenuto questa licenza è perché l’esaminatore lo ha riconosciuto ed è stato gentile con lui.

Stranezza riparata dunque, anche se, in passato, c’è stata ancora più folle: negli anni ’50, il leggendario pilota argentino Juan Manuel Fangio ha vinto i suoi 5 titoli mondiali senza patente. Che ha trascorso finalmente 3 anni dopo il ritiro dai circuiti!

La redazione consiglia

Novità dalla redazione RTL nella tua casella di posta.

Utilizzando il tuo account RTL, iscriviti alla newsletter informativa di RTL per seguire quotidianamente tutte le ultime novità

Per saperne di più

-

PREV L’uomo ucciso in un incidente edile ricordato per l’amore per la famiglia e per i viaggi
NEXT Saab AB: la tendenza dovrebbe riconquistare i suoi diritti