Francia-Belgio agli ottavi di Euro 2024: la sveglia o la porta per gli azzurri

Francia-Belgio agli ottavi di Euro 2024: la sveglia o la porta per gli azzurri
Francia-Belgio agli ottavi di Euro 2024: la sveglia o la porta per gli azzurri
-

Dopo un primo turno molto fiacco, la squadra francese deve assolutamente alzare il livello per sbarazzarsi del Belgio agli ottavi ed evitare enormi disillusioni, questo lunedì 1 luglio (18:00) a Düsseldorf.

Un clima di dubbio si è instaurato attorno al favorito della competizione, incapace fino ad ora di essere degno di questo status. Secondi nel girone D con una piccola vittoria contro l’Austria (1-0) e due pareggi poco entusiasmanti contro Olanda (0-0) e Polonia (1-1), i vicecampioni del mondo non hanno impressionato particolarmente e avanzano verso gli incontri ad eliminazione diretta senza veri parametri di riferimento.

L’avvio di partite difficili permetterà forse agli uomini di Didier Deschamps di mettersi in luce, come nel 2018 quando, dopo un avvio di torneo preoccupante, riuscirono a conquistare il secondo titolo mondiale in Russia. Se lo ricordano ancora i belgi, loro che in semifinale (1-0) ruppero i denti contro la ferrea difesa francese nonostante una valanga di occasioni. Una battuta d’arresto che non hanno mai veramente digerito.

Trova la scintilla

Ma prima di pensare ad un’ipotetica incoronazione continentale, il 14 luglio a Berlino, i Blues dovranno ritrovare la scintilla che finora è mancata loro in Germania.

L’allenatore spera che possa arrivare dai piedi della sua stella Kylian Mbappé, che certamente ha aperto il suo contropiede su rigore contro i polacchi ma non ha ancora chiarito tutte le domande che lo riguardano. Il capitano non ha espresso appieno il suo immenso talento e il suo stato fisico è ancora fonte di incertezza dopo una stagione caotica al PSG e i suoi vari inconvenienti dall’inizio della preparazione per l’Europeo (schiena, ginocchio, frattura del naso). .

Non abbiamo dubbi ma dovremo sfruttare le occasioni.

Ma senza un grande Mbappé non può esserci una grande squadra francese e Deschamps conta sul suo numero 10 per rivitalizzare un attacco fiacco (2 gol, uno contro i suoi e uno su rigore).

Euro 2024: Antoine Griezmann troverà il suo posto nell’undici dei Blues agli ottavi contro il Belgio?

“Voglio sempre segnare gol, ma la cosa più importante è la squadra”, ha detto domenica. Siamo concentrati, perché è importante segnare. Non abbiamo dubbi ma dovremo sfruttare le occasioni. »

Attesissimo anche Antoine Griezmann, retrocesso per essere stato espulso dalla formazione titolare durante l’ultima partita dopo due prestazioni indegne del suo grado. L’ingranaggio principale del calcio francese sotto l’era Deschamps, grande artefice del successo ai Mondiali del 2018, tornerà senza dubbio per sfidare i Red Devils e dovrà portare creatività in un settore offensivo che è gravemente carente.

Anche i belgi non sono al meglio

Il Belgio, che non ha più nulla a che fare con la magnifica squadra del 2018, non ha la stessa solidità difensiva della Francia e ha motivo di temere il risveglio della coppia Mbappé-Griezmann. Sotto il fuoco dei tifosi dopo tre partite poco brillanti (1 vittoria, 1 pareggio, 1 sconfitta), i compagni di Kevin De Bruyne non si presentano con l’umore migliore a questo 76esimo “derby” tra vicini.

“Questa volta non siamo favoriti ma non ci pensiamo più di tanto. Dobbiamo vivere una giornata molto importante e fare una grande partita”, ha detto l’allenatore italiano del Belgio Domenico Tedesco.

Per Didier Deschamps non ci sono dubbi: “In termini di motivazione, dovremo essere al massimo”, ha avvertito. L’allenatore ha armeggiato molto tatticamente durante questo Europeo e giocherà anche molto alla grande.

AFP

Francia – Belgio: le probabili squadre

Il tavolo della fase finale di Euro 2024

-

PREV Mondiali 2030: 5,1 miliardi di dirham per collegare il Grand Stade de Casablanca alle reti stradali
NEXT Griezmann, denunciato uno scandalo in Spagna!