TDF. Tour de France – Zeeman: “Vingegaard al Tour? Facciamo il punto…”

TDF. Tour de France – Zeeman: “Vingegaard al Tour? Facciamo il punto…”
TDF. Tour de France – Zeeman: “Vingegaard al Tour? Facciamo il punto…”
-

In sintesi la situazione è questa “molto difficile” intorno al caso Jonas Vingegaard. Ed è ancora più complicato per Merijn Zeemanil direttore sportivo della Visma| Noleggiare una biciclettatrovare le parole davanti ai media, sapendo che resta un grosso punto interrogativo sulla partecipazione, o meno – e a quali condizioni – del danese al Giro di Franciapiù di due mesi dopo la sua pesante caduta sul Giro dei Paesi Baschi. Nel Cycloo Wielercafé, Zeemann ha dato notizia del suo corridore, ed è stato trasparente riguardo alle problematiche che sorgono nella speranza di vedere il doppio vincitore del Grande giro difendere il suo titolo in dieci giorni.

Jonas Vingegaard al Tour? L’opinione di Cyrille Guimard

EEssere competitivi nel Tour è un’altra cosa.”

“Adesso si sta allenando, spiegare Merijn Zeeman nel podcast olandese. Naturalmente potrà allenarsi normalmente, ma questo pomeriggio (lunedì) avremo un altro incontro con i suoi consigli diretti sulla sua reale posizione. Perché allenarsi è una cosa, ma se riesci ad essere competitivo al Tour, sì, è un’altra cosa.” Lo aveva assicurato il dirigente, nelle settimane che avevano preceduto la caduta dell’ Vingegaard sulItzuliache il leader dei gialloneri non avrebbe contestato il Girare che se avesse potuto vestirsi di giallo a Nizza. “Da, abbiamo percorso una lunga strada e possiamo qualificarlo. Non è che il Tour sia una grande cronometro in cui vince sempre il miglior corridore. Quindi c’è anche una componente tattica, puoi stare fuori dai guai. Quindi da qualche parte raggiungeremo un compromesso.”

“Il terrore di una caduta estrema”

Ma nulla è ancora deciso da ascoltare Zeemann : “Nelle prossime settimane faremo il punto: a quali condizioni andrà e quando no? Come sta adesso? Cosa dobbiamo aspettarci e cosa no? Non possiamo aspettarci?” Perché le conseguenze dell’incidente Jonas Vingegaard è andato oltre una clavicola rotta, la testa ha impiegato più tempo a riprendersi, colpa di un “terrore di una caduta estrema. Il suo direttore dice: “Sono andato a Tignes dopo il Delfinato, ne ho parlato molto con lui.” In ogni caso, la scelta di mettere in campo il vincitore del Tirreno-Adriatico è imminente. “Si sta avvicinando così tanto che anche noi stiamo gradualmente arrivando al momento in cui dobbiamo scegliere: andiamo o no?”

-

PREV Mercato: Psg appesantito da un’offerta “impossibile rifiutare”?
NEXT Griezmann, denunciato uno scandalo in Spagna!