Euro 2024: Migliaia di svizzeri hanno marciato a Colonia

Euro 2024: Migliaia di svizzeri hanno marciato a Colonia
Euro 2024: Migliaia di svizzeri hanno marciato a Colonia
-

Non sono sicuro che avremmo scelto questo nome per un furgone di street food. Ma se sabato mattina i tifosi della squadra svizzera volevano fare scorta di patatine fritte, è al “Pommes Pervers” che è successo. La fortuita traslazione non ha impedito che davanti all’insegna si formasse una fila imponente, come davanti a tutte le altre bancarelle della zona dove si erano dati appuntamento i tifosi svizzeri. “Probabilmente avremo bisogno di un po’ più di personale per servire le birre mercoledì prima della partita contro la Scozia”, ​​ha sorriso Jérôme Lambert, capo della delegazione svizzera.

Per loro, la mobilitazione dei tifosi svizzeri in questo sabato d’inizio degli Europei è impressionante. Se già si elencano i 10.000 possessori di biglietti per la sfida contro l’Ungheria, non ci sarebbe da stupirsi se al conteggio finale se ne aggiungessero diverse migliaia. Gran parte di questa bella gente si era quindi data appuntamento alle 10 in un angolo dello Stadtwald.

Coloro che non erano del tutto sicuri della sua ubicazione dovevano semplicemente seguire la musica. A quasi un chilometro di distanza è risuonata la hit che è valsa a Nemo la vittoria all’ultima Eurovisione, ma ovviamente anche la canzone svizzera, così come una serie di brani più o meno noti e più o meno folcloristici del repertorio svizzero tedesco. «Gli svizzeri tedeschi sono la maggioranza. Se vogliamo creare l’atmosfera, è normale pensare prima a loro», spiega Luca Bonnet, il DJ di Neuchâtel responsabile dell’ondata rossa.

Un’onda rossa dal forte suono alemanno, quindi, ma che non mancava di ricordare che in Svizzera esistevano altre lingue nazionali. Quando il corteo si è avviato verso lo stadio con un corteo particolarmente lungo, alcuni “Tutti insieme!” e dalla folla è emersa “Forza Svizzera”. Atmosfera calda, che i passanti hanno avuto l’opportunità di immortalare. A differenza di quanto accade nel calcio per club, non c’era nessuno a urlare agli spettatori che tiravano fuori i cellulari per filmare la scena.

Il corteo ha impiegato circa un’ora per raggiungere il RheinEnergie Stadion, dove la Svizzera affronterà l’Ungheria dalle 15:00. Tra le scene particolarmente divertenti viste: un gruppo di basilesi visibilmente molto orgogliosi del loro cartello “Fondue meglio del gulasch”; uno Shaqiri di cartone che beve una Coca-Cola e armato di un mantello cucito con una bandiera svizzera; e questa gigantesca tavolozza di birre gratis, arrivate chissà da dove, ma il cui arrivo è stato festeggiato come un gol degli svizzeri. Infine, per essere perfettamente sicuri del confronto, aspetteremo fino alle 15.00. Se la Svizzera si eleva all’altezza dei suoi tifosi, non dovrebbe avere troppe difficoltà a trovare i difetti.

-

PREV Una classe della scuola di Mazères parteciperà alle Paralimpiadi del 2024
NEXT Possesso palla, contropress e ritmi serrati: immersione nella prima di Pocognoli alla guida dell’Union