“Bomba calorica”, questo pane sarebbe da evitare secondo un nutrizionista perché equivale a mangiare 20 zollette di zucchero

“Bomba calorica”, questo pane sarebbe da evitare secondo un nutrizionista perché equivale a mangiare 20 zollette di zucchero
“Bomba calorica”, questo pane sarebbe da evitare secondo un nutrizionista perché equivale a mangiare 20 zollette di zucchero
-

Per i francesi il pane è sacro. Ma quando vogliamo mantenerci in forma o addirittura perdere qualche chilo, sappi che non tutti i pani sono uguali dal punto di vista nutrizionale. Alcuni possono, ad esempio, aiutarci a regolare il transito o combattere il gonfiore. Quando gli altri, anche se deliziosi, possono rovinare i nostri obiettivi dimagranti In un’intervista per. Yahoo Notizie, il medico nutrizionista Arnaud Cocaul ci incoraggia a diffidare di un pane particolare. Cattive notizie per i buongustai, la baguette, parte essenziale della cultura francese, fa esplodere il contatore delle calorie secondo il medico.

La baguette, una bomba calorica

baguette, simbolo della Francia, è consumato quotidianamente dalla maggioranza dei francesi. Ma attenzione, secondo il dottor Arnaud Cocaul, questo pane emblematico non è così innocente come sembra. “Sebbene sia il simbolo della Francia, il pane attualmente nuoce alla nostra salute“, dice il medico. Sottolinea che la classica baguette è particolarmente problematica. “Quando prendi una baguette classica, hai l’equivalente di 20 zollette di zucchero. È una bomba calorica che inevitabilmente sconvolgerà il nostro corpo e il nostro stato di salute.

Perché la bacchetta è problematica?

Il principale problema della bacchetta sta nella sua composizione. Prodotto con farina bianca raffinata, contiene poche fibre e molti carboidrati veloci. Ciò significa che quando mangi una baguette, il tuo corpo converte rapidamente quei carboidrati in zucchero, provocando un rapido aumento dei livelli di glucosio nel sangue. Questa reazione può portare a picchi di insulina che, a lungo termine, possono contribuire a problemi di salute come il diabete e l’obesità.

Alternative più sane

Allora, con cosa puoi sostituire la baguette se sei dipendente dai toast? Il dottor Arnaud Cocaul consiglia il pane a lievitazione naturale. “Permette una fermentazione naturale che apporta micronutrienti (vitamine, ecc.) del tutto compatibili con il nostro stato di salute.“Il pane a lievitazione naturale è quindi un’alternativa più nutriente e meno zuccherata. Grazie alla fermentazione, il pane a lievitazione naturale ha una struttura dei carboidrati più complessa, che rallenta l’assorbimento dello zucchero nel sangue.

Altro suggerimento del nutrizionista: pane con farina di monococco. Questo tipo di pane si sposa altrettanto bene con preparazioni dolci, come miele o marmellata, così come con preparazioni salate, come formaggi freschi o hummus. Oltre ad essere delizioso, è ricco di fibre e nutrienti benefici per la salute. Il monococco, un grano antico, è meno lavorato e contiene più proteine ​​e minerali rispetto al grano moderno.

I benefici del pane integrale

Anche il pane integrale, ottenuto da farina integrale, è un’ottima alternativa alla baguette. “Un buon pane è quello fatto con farina integrale e con una mollica molto dorata.“, spiega il dottor Cocaul. A differenza della farina bianca, la farina integrale contiene tutti i nutrienti del chicco di grano, comprese fibre, vitamine e minerali. Questi nutrienti sono essenziali per la digestione, la regolazione dei livelli di zucchero nel sangue e la prevenzione delle malattie croniche.

Limita il pane industriale

È importante fare attenzione anche al pane industriale, spesso venduto nei supermercati. “Il pane a fette e il pane svedese sono catastrofici“, avverte il dottor Cocaul. Questi pani contengono spesso additivi, conservanti e quantità eccessive di zucchero e sale, il che li rende ancora più dannosi per la salute. Preferisci sempre il pane fresco, artigianale, preferibilmente biologico, per evitare queste insidie.

-

PREV come proteggersi da lui?
NEXT Crack e cocaina stanno esplodendo in Svizzera e questo si spiega